Atti vandalici verso autisti e mezzi della S.T.P. di BRINDISI

Le R.S.A. della FILT-CGIL Brindisi, con riferimento ai gravi episodi accaduti nei giorni scorsi al  rione Paradiso di Brindisi che hanno visto il lancio di pietre verso i pullman della STP di Brindisi  che svolgono esercizio sulle linee n.3 e n.4,  

CHIEDONO  

non solo a nome dei propri iscritti ma anche a nome di tutti gli operatori di esercizio della società, che vengano adottate tutte le misure necessarie ad impedire che tali eventi si ripetano al fine di  tutelare prioritariamente l’incolumità e la sicurezza del personale e, contemporaneamente,  l’efficienza dei mezzi aziendali che, colpiti dalle sassaiole, vanno ad aggiungersi al numero di quelli  da riparare rendendo sempre più esiguo il numero dei bus efficienti in circolazione.  

Quanto accaduto, inoltre, si traduce in disagio per chi utilizza regolarmente il servizio di trasporto pubblico offerto dalla S.T.P. di Brindisi nonostante gli sforzi che vengono svolti quotidianamente  per mettere in linea tutti i mezzi necessari a coprire le linee esercite.  

Infine, si chiede la stessa maggiore tutela anche per gli operatori di esercizio extraurbani che  devono, purtroppo, affrontare le stesse disavventure lavorative dei loro colleghi delle linee urbane.  

Siamo fiduciosi che le autorità competenti della Provincia e del Comune di Brindisi si attiveranno  per prevenire e reprimere questi episodi di grave violenza verso chi svolge un servizio di pubblico  interesse.  

 Le R.S.A.  

FILT-CGIL S.T.P. BRINDISI  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.