Covid, proseguono le vaccinazioni nella Asl di Brindisi

Proseguono le vaccinazioni anti Covid: entro martedì 12 gennaio è previsto l’arrivo di altre 2mila 300 dosi del vaccino Pfizer da destinare alla provincia di Brindisi. 

“In base alla programmazione delle consegne di vaccini – spiega il direttore del Servizio di Igiene e Sanità pubblica della Asl, Stefano Termite – in questa prima fase vaccineremo in tutto 7mila persone, tra operatori sanitari di ospedali e territorio e personale e degenti delle residenze assistenziali. Per il 18 gennaio, inoltre, abbiamo programmato il richiamo per quanti si sono vaccinati il 27 dicembre nel Vaccine day”. 

Tra ieri e oggi sono state vaccinate oltre 700 persone: operatori e ospiti della residenza sociosanitaria assistenziale San Francesco d’Assisi di Brindisi, operatori sanitari della Asl al Di Summa, negli ospedali Perrino e Camberlingo di Francavilla Fontana e nel Pta di Fasano.

“Il cronoprogramma delle vaccinazioni con l’indicazione delle categorie interessate da questa prima fase – aggiunge Termite – è stato trasmesso anche all’Ordine dei medici della provincia di Brindisi per operare nella massima trasparenza. Abbiamo voluto rispondere in maniera concreta alla segnalazione che ci è giunta dal presidente Arturo Oliva su presunte vaccinazioni ad alcune persone che non rientravano nell’ordine di priorità: su questo punto stiamo effettuando una specifica attività di verifica. Lo stesso dottor Oliva ha accolto con favore la nostra proposta di collaborazione in questo percorso, con l’obiettivo di informare e reclutare medici e odontoiatri della provincia di Brindisi”.

 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.