RECOVERY PLAN , ARESTA (M5S): PUGLIA SARA’ PROTAGONISTA DELLA RINASCITA DEL PAESE”

“Il Recovery Plan approvato ieri notte dal Consiglio dei Ministri è una straordinaria buona notizia per il nostro territorio. Finalmente il Mezzogiorno è posto al centro del rilancio del Paese e in questo quadro sono molteplici ed importanti i progetti approvati che riguardano la Puglia e segnatamente le province di Taranto e di Brindisi.

Per esempio, il collegamento diagonale dell’Alta Velocità tra Salerno e Taranto e l’Alta Velocità tra Taranto e Battipaglia rappresentano una vera e propria cura del ferro in grado di unire i nostri territori al resto del Paese superando un gap che ha sempre ipotecato lo sviluppo di queste zone. Il porto di Brindisi, inoltre, è stato inserito tra quelli da potenziare e rilanciare non solo sotto l’aspetto fondamentale della sua digitalizzazione.” Lo afferma, in una dichiarazione, Giovanni Luca Aresta, parlamentare del M5S.

“Anche grazie al lavoro di squadra – prosegue Aresta- che abbiamo condotto insieme al Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla programmazione economica e agli investimenti, senatore Mario Turco, le aspettative dei nostri territori trovano così le risorse per la loro realizzazione.”

“Un territorio come il nostro – prosegue il parlamentare – ha una sua vocazione naturale alla rivoluzione verde che rappresenta il cuore del Recovery Plan. Ringrazio il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per aver negoziato ed ottenuto queste importanti risorse europee, che ci consentono oggi di avviare il più grande piano d’investimenti del dopoguerra, con la Puglia protagonista di questa rinascita.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.