POLTRONE, ZULLO A LACARRA: MA PRECISAMENTE GLI AUGURI A DE SANTIS PER QUALE ‘LAVORO’ SONO?

“Leggo – su Facebook- gli ‘auguri di buon lavoro’ dell’on. Marco Lacarra al suo amico di partito, Domenico De Santis, come vice capo di Gabinetto della Regione Puglia, e mi chiedo: quale lavoro?

Nella passata legislatura chi era il vice capo di gabinetto e quali funzioni svolgeva? Oppure dovendo sistemare l’amico (primo dei non eletti a Bari, nel Pd), ci si inventa un ‘lavoro’ e una ‘poltrona’ in attesa di conoscere l’esito del ricorso al TAR? Perché delle due l’una: se il ‘lavoro’ di De Santis è indispensabile alla presidenza della Regione Puglia, anche nel caso di vittoria al Tar il presidente Michele Emiliano non dovrebbe privarsene.

“In sintesi: è un ‘tassello’ politico o amministrativo? E, quindi, nel caso sia semplicemente una nomina politica, se De Santis dovesse diventare consigliere regionale, quella poltrona verrà poi riservata per qualche altro illustre, esponente non eletto, nella logica che una poltrona non si nega a nessuno, specie se serve a risarcire una mancata elezione!

“All’amico Marco ricordo che per ridurre i costi della politica, e quindi pesare meno sui cittadini, si sono tagliati i consiglieri regionali della Puglia (da 70 a 50), per altro eletti e quindi voluti dagli elettori: le 20 poltrone in meno servano a risparmiare, non per farle occupare agli amici di Emiliano!”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.