Tap – Snam. Laricchia (M5S): “I progetti devono coinvolgere in maniera trasparente le imprese del territorio per uno sviluppo economico sostenibile”

Si sono tenute questa mattina in IV Commissione consiliare le audizioni sui ristori Tap – Snam.

“Quando parliamo di TAP  – dichiara la consigliera del M5S Antonella Laricchia a margine della Commissione – parliamo di un’opera che ha ferito un territorio per tutta una serie di questioni ed è stata mancanza dell’istituzione della zona SIC (Sito d’Interesse Comunitario) nel tratto di mare antistante la costa di Melendugno a lasciare territorio senza la possibilità di difendersi.  Per questo chiedo alla Regione  se siano state avviate azioni concrete per avviare i monitoraggi e le procedure per l’istituzione del SIC, dopo l’annuncio fatto dal presidente Emiliano a giugno del 2019. Allo stato attuale quando parliamo di ristori da parte di Tap – Snam per i territori delle province di Brindisi e Lecce, bisogna coinvolgere in maniera trasparente tutte le imprese del territorio e pensare a progetti per uno sviluppo economico sostenibile. Il sottosegretario Turco nei tavoli tenuti lo scorso dicembre con i rappresentanti dell Province di Brindisi e Lecce e i sindaci dei Comuni interessati ha parlato di un nuovo approccio con investimenti in cui far confluire sia i ristori messi a disposizione da Tap – Snam, che le risorse del CIS e del Just Transition Fund, in cui il M5S a tutti i livelli sta cercando di inserire anche Brindisi. Dopo quei tavoli il sottosegretario attendeva di ricevere le schede progettuali dalle Province di Brindisi  e Lecce. La notizia arrivata oggi è che quei documenti sono stati ricevuti e messi in istruttoria e il Sottosegretario sta provando ad ottenere anche i fondi aggiuntivi FSC, per cui si attendono risposte dal  ministro del Sud Provenzano. Serve sinergia tra investimenti pubblici e privati e l’istituzione di una cabina di regia per coordinare il lavoro tra Governo, Regione e Comuni interessati, in modo da accelerare le procedure e iniziare a investire sul territorio. Per questo chiediamo di conoscere il contenuto delle schede, di cui oggi nessuno neanche la Regione è a conoscenza e che la Provincia di Brindisi e quella di Lecce si sono impegnate a farci pervenire. Abbiamo anche chiesto quali saranno i vantaggi energetici di cui potranno effettivamente beneficiare le famiglie grazie al gasdotto TAP e quanta energia sarà invece usata solo dalle aziende e attendiamo risposta a queste domande da poter dare ai cittadini”  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.