Donazione multiorgano all’ospedale Perrino di Brindisi

La famiglia di un ragazzo di 17 anni, deceduto ieri sera nell’ospedale Perrino, dove era ricoverato a seguito di un grave incidente stradale, ha dato il consenso alla donazione degli organi. Equipe chirurgiche di Brindisi, Bari e Pisa sono al lavoro in queste ore per effettuare il prelievo. E’ la prima donazione del 2021.

L’attività di osservazione è cominciata intorno alle 17.30 della giornata di ieri 23 gennaio, l’accertamento della morte cerebrale è avvenuto intorno alle 20.30. Allertato il Centro Regionale Trapianti, le attività sono proseguite nella notte in sala operatoria in attesa delle équipe multidisciplinari. Le operazioni si concluderanno presumibilmente nel primo pomeriggio.  

“Siamo vicini ai familiari per la perdita di una così giovane vita – dichiara il direttore generale Giuseppe Pasqualone – un dolore simile è difficile da sopportare. Li ringraziamo infinitamente per aver espresso l’assenso alla donazione in una circostanza drammatica, il loro gesto salverà la vita di altre persone”.

Il coordinatore delle attività di prelievo del Perrino, dottor Massimo Calò, addolorato per la morte del ragazzo, esprime riconoscenza alla famiglia per la generosità e la forza dimostrata, e ringrazia tutti i professionisti e gli operatori sanitari coinvolti in questa lunga e difficile operazione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.