BRINDISI.Celebrazione del “Giorno della Memoria”

Il Salone di Rappresentanza della Provincia di Brindisi è stata questa mattina la cornice suggestiva, nel rispetto delle misure previste dalle disposizioni sul distanziamento sociale e delle indicazioni fornite dal DPCM del 14 gennaio 2021, della celebrazione del “Giorno della Memoria”, manifestazione programmata, nello specifico, dalla Prefettura di Brindisi, in ricordo delle persecuzioni del popolo ebraico e dello sterminio nei campi nazisti dei deportati militari e civili italiani. 

rbsh

Sono intervenuti il Prefetto di Brindisi, dott.ssa Carolina Bellantoni, il presidente della Provincia e sindaco di Brindisi, ing. Riccardo Rossi, i sindaci di Oria, Maria Lucia Carone, e di San Michele Salentino, Giovanni Allegrini, le autorità civili e militari del territorio e il rappresentante della Consulta degli studenti. 

“Anche in questo periodo così difficile – ha detto il presidente Riccardo Rossi – come quello che stiamo vivendo, è bene ricordare gli orrori della guerra, la disumanità che è stata dietro la legge razziale, i campi di concentramento, la deportazione. Tutto questo, ricordiamo, ha prodotto oltre 6 milioni di morti. Oggi sono state consegnate anche delle Medaglie d’Onore ad alcuni cittadini del nostro territorio, due cittadini di Brindisi, uno di Oria e uno di San Michele Salentino. Persone che sono state imprigionate e deportate nei campi di concentramento. Ed è importante rimarcare proprio oggi i giusti valori sui cui si è fondata poi la Costituzione della nostra Repubblica democratica, che a noi possono apparire normali, ma che invece è bene trasmettere in ogni momento alle future generazioni, agli studenti, che nell’occasione hanno partecipato in videoconferenza. Bisogna porre sempre attenzione a questo aspetto, non dobbiamo dare nulla per scontato. Tornare a quegli orrori non deve essere più concesso”.

Le riflessioni su questa triste pagina della storia italiana e mondiale hanno visto pertanto la partecipazione di 1300 studenti degli Istituti d’Istruzione Secondaria del territorio provinciale, collegati in modalità streaming. Il servizio in modalità telematica è stato predisposto nei minimi dettagli dal Settore Sistemi Informativi dell’Ente Provincia

Nel corso della cerimonia sono state consegnate quattro Medaglie d’Onore”, conferite dal Presidente della Repubblica, alla memoria di cittadini residenti nella provincia di Brindisi. In particolare al soldato del Alfiero della Pasqua, al sottotenente Pietro D’Ambrosio, al soldato Giuseppe De Fazio e al caporalmaggiore Rocco Silvestro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

BRINDISI.Si è perso il cane Totò, l’ appello disperato della padrona .

Totò, un bellissimo cane, affettuoso, che si è perso presso la struttura commerciale

Brinpark a Brindisi. Totò, che è come un figlio per la propria padrona, una donna

anziana. L’ultimo avvistamento di Totò ieri mattina, al Parco del Cesare Braico, per

chi avesse  notizie questo il numero di cellulare a cui rivolgersi 3491449713.