Pezze di Greco, lavori di messa in sicurezza in via Bertani, via Beccaria e via Cotugno

IL PROGETTO PREVEDE RIFACIMENTO DELL’ASFALTO, LA CREAZIONE DI UN MARCIAPIEDE, NUOVI POSTI AUTO IN CORRISPONDENZA DEL PLESSO DELLA PRIMARIA «MADRE TERESA DI CALCUTTA» E SOPRATTUTTO MESSA IN SICUREZZA DI UNA ZONA DOVE, IN POCHI METRI, SI TROVANO TRE SCUOLE.

Sono partiti i lavori in via Bertani, via Beccaria e via Cotugno fortemente voluti dall’amministrazione comunale con l’obiettivo di una riqualificazione completa dell’area. Gli interventi saranno realizzati dalla ditta Universal Export che si è aggiudicata la gara con un ribasso del 38.9% su una base d’asta di 249mila euro. 

Il progetto prevede la realizzazione di un marciapiede lungo tutta via Bertani, la realizzazione di diversi stalli in corrispondenza della scuola Primaria “Madre Teresa di Calcutta” e il rifacimento del manto stradale della stessa via Bertani e di via Beccaria e via Cotugno.

L’obiettivo principale è quello di mettere in sicurezza la mobilità pedonale soprattutto su via Bertani, in quanto sulla strada si affacciano diversi edifici pubblici o di uso pubblico come la sede distaccata del Municipio, gli uffici postali e, appunto, la scuola Primaria. Nell’area antistante al plesso saranno realizzati posti auto per residenti e visitatori in quanto, con la realizzazione del marciapiede in via Bertani, non sarà più consentita la sosta dei veicoli lungo la strada.  

L’intervento ha preso forma in accordo e in accoglimento delle richieste dei cittadini di Pezze di Greco, come spiega il sindaco Francesco Zaccaria: «È un progetto che è maturato grazie a un confronto costante con i cittadini che più volte hanno chiesto interventi di riqualificazione dell’area e per i quali ci siamo impegnati costantemente in questi anni. I lavori di oggi seguono un altro intervento già fatto a beneficio del miglioramento della viabilità intorno alle scuole. Ora, otterremo due risultati importanti: la messa in sicurezza di una zona dove si trovano tre scuole e strade completamente nuove. I pedoni potranno passeggiare in sicurezza e la viabilità pedonale e carrabile sarà migliorata nell’ottica di un’attenzione sempre costante, da parte della nostra amministrazione, al miglioramento della vivibilità dei nostri cittadini in ogni zona del territorio di Fasano». 

«Gli alberi di eucalipto e di pino del giardino della scuola saranno rimossi in quanto le radici hanno dissestato la pavimentazione – spiega l’assessore ai Lavori Pubblici, Antonio Pagnelli –. Saranno rimosse anche tutte le ceppaie e il muretto di recinzione del plesso scolastico sarà arretrato in modo in modo da poter realizzare degli stalli a servizio sia dei residenti che dei fruitori dei servizi presenti nella zona». 

Inoltre, lungo il marciapiede che costeggia il plesso scolastico sono previste diverse aiuole con nuove essenze arboree, panchine in pietra e nuovi pali per la pubblica illuminazione con lampade a Led. 

La creazione degli stalli comporterà lo spostamento degli ingressi alla scuola. Ne saranno realizzati due nuovi e l’entrata pedonale sarà separata da quella carrabile. Inoltre nell’area interna al plesso sarà creato marciapiede per collegare l’ingresso carrabile con quello pedonale. Sarà realizzata anche un’area a verde con nuove essenze arboree e sarà rifatto il manto dei viali.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.