Riceviamo e pubblichiamo una lettera di una Oss precaria del’Ospedale Perrino di Brindisi

Sono un Oss precaria del Perrino, mi accingo a muovere la penna su un foglio bianco, facendomi  portavoce di 141 colleghi, reduci da una graduatoria storica del 2009 che non è mai stata espletata  fino alla fine.  

Non si sa per quale scherzo della vita o del destino. In questo duro periodo ci siamo interfacciati con  un mostro più grande di noi chiamato covid 19,pensando che ci saremmo potute riprendere un po’  perché molti di noi si sono infettati.. Invece ancora sotto emergenza ci ritroviamo a fare i conti con  la fine dei nostri contratti.  

Alla luce di tutto ciò sul nostro cammino abbiamo incontrato persone straordinarie che hanno sposato  la nostra causa combattendo con noi e per noi. E per voce di 141 vogliamo ringraziare il consigliere  Mauro Vizzino insieme al consigliere Maurizio Bruno e Fabiano Amati, un abbraccio speciale va a  tutto il direttivo della Cgil e alla nostra combattente (da noi nominata) Chiara Cleopazzo che ha gioito  con noi ad ogni rinnovo e pianto con noi per un no.  

Vorremmo ringraziare il primo cittadino di Brindisi il sindaco Riccardo Rossi e tutti i sindaci dei  paesi limitrofi che ci stanno sostenendo. Un forte abbraccio lo vogliamo dare ai nostri segretari Antonio Macchia e Pancrazio Tedesco.  Persone dal cuore grande.  

E un augurio a tutti i cittadini della provincia affinché non manchi loro nessun servizio in ospedale.  

Ricordando a chi di dovere, che si fa presto a trovarsi dall’altra parte A firma i 141 precari del “  A.Perrino” di Brindisi 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.