ABUSIVA OCCUPAZIONE DI DEMANIO MARITTIMO NEL PORTO DI VILLANOVA DI OSTUNI

Personale della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Brindisi congiuntamente a personale della Guardia Costiera della Delegazione di Spiaggia di Villanova di Ostuni dipendente dalla Capitaneria di Porto di Brindisi, nell’ambito di una più ampia attività di polizia marittima tesa al contrasto di abusi demaniali marittimi in
ambito portuale e finalizzata alla restituzione al pubblico uso di specchi acquei abusivamente occupati, ha dato esecuzione ad un Decreto di sequestro preventivo relativo ad una concessione demaniale marittima sita all’interno del porticciolo di Villanova di Ostuni (BR).


Il Decreto è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi su richiesta della locale Procura della Repubblica.
L’attività d’indagine svolta dai militari, supportata anche dall’intervento del 1°Nucleo Subacquei del Corpo delle Capitanerie di Porto di San Benedetto del Tronto per il controllo delle concessioni demaniali e dei relativi pontili galleggianti adibiti a posti di ormeggio per natanti e piccole imbarcazioni, ha permesso di accertare l’occupazione
senza titoli autorizzativi, di una ulteriore porzione di area demaniale marittima di metri quadri 400 circa, compresa la recinzione perimetrale e diversi gavitelli, che erano stati posizionati esternamente all’area assentita in concessione ed utilizzati per consentire anche l’ormeggio di punta delle unità da diporto.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.