BRINDISI.Garante dei diritti delle persone prive di libertà. Promozione del registro delle associazioni del 3° settore

Il Garante dei diritti delle persone prive di libertà della Provincia di Brindisi, Nando Benigno, nell’intento di offrire occasione di formazione, qualificazione professionale, supporto psicologico, motivazionale e culturale alle persone prive di libertà e al contesto familiare di ognuna di loro, nel rispetto delle norme costituzionali e dell’ordinamento penitenziario, promuove il registro delle associazioni del 3° settore, delle cooperative, associazioni culturali, teatrali, sportive, singole professionalità della provincia di Brindisi, in grado di offrire progetti e competenze in grado di migliorare il punto di partenza delle persone interessate, di coinvolgerle in un progetto educativo, culturale, lavorativo, ludico. I   progetti possono coinvolgere anche le famiglie delle persone prive di libertà, soprattutto se vi è la presenza di figli minorenni.

Per iscriversi occorre compilare le schede, allegate all’avviso di riferimento disponibile in edizione editabile sul sito della Provincia di Brindisi www.provincia.brindisi.it.  L’avviso ha una prima scadenza, fissata al 30.03.2021, ed è aperto, in quanto, annualmente sono previste due sessioni di aggiornamento, in cui l’Ufficio del garante esaminerà le istanze che perverranno. Gli Enti interessati potranno inoltrare la loro manifestazione d’interesse alla PEC della provincia provincia@pec.provincia.brindisi.it

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare gli uffici indicati nell’avviso consultabile sul sito della Provincia di Brindisi.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.