Tutela, garanzia e opportunità. LegalItria apre una finestra sui diritti delle donne.

Garanzie, tutele, certezza della pena, femminicidi, riscatto e opportunità. I diritti delle donne sono da sempre un’urgenza, e restano urgenti se nelle stanze di comando le donne non sono rappresentate e se quei diritti vengono messi continuamente in discussione. Di questo si occuperà il nuovo appuntamento della quarta edizione del Festival nazionale della Legalità, in programma fino a novembre 2021: “LegalItria è diritti delle donne”

Parlare di donne vuol dire parlare di lotte, di determinazione e libertà. E di rispetto. Soprattutto di rispetto. Questo il tema che sarà approfondito nel quinto incontro del ciclo in streaming del Festival, venerdì 19 febbraio, a partire dalle 18.30, sulla pagina Facebook di Radici Future Produzioni https://www.facebook.com/radicifuture, sul canale YouTube di Radici Future https://bit.ly/3jsELUo e su www.lieskill.eu, il social network generalista eticamente certificato.

A parlarne, in una discussione moderata dalla giornalista Annamaria Minunno, saranno Maria Pia Vigilante avvocata e presidente dell’associazione Giraffa Onlus, e Rosa Maria Scorese attivista e sorella di Santa Scorese. 

Il Festival LegalItria, ideato dalla cooperativa Radici Future Produzioni e realizzato in collaborazione con l’Associazione LegalItria, è promosso dal Senato della Repubblica, dalla Regione Puglia e dai Garanti regionali dei diritti delle persone private della libertà e dei diritti del Minore.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.