San Vito dei Normanni, Cavaliere (FdI): Riapertura graduale degli impianti sportivi e sempre più sport per una crescita socio-culturale di intere generazioni.

“Lo sport ha sempre ricoperto un ruolo fondamentale nella comunità sanvitese, a differenza di quanto visto negli ultimi anni.
 
Lo abbiamo detto in campagna elettorale e questa amministrazione si sta adoperando nel cogliere tutte le opportunità possibili per incrementare la cultura dello sport – lo dichiara il consigliere di Fratelli d’Italia, delegato allo Sport per la città di San Vito dei Normanni, Luciano Cavaliere.
 
Nei giorni scorsi abbiamo inviato la candidatura di un progetto realizzato da alcune associazioni sportive sanvitesi per il bando nazionale, nato dalla collaborazione tra “Sport e Salute” e ANCI, denominato “Sport nei parchi” con l’obiettivo di realizzazione di un’area dedicata allo sport all’aperto, un bando che stavamo seguendo con attenzione già dal periodo natalizio. Contemporaneamente stiamo lavorando su altri bandi messi in campo al fine di intercettare  finanziamenti volti a rafforzare l’idea dello sport come strumento di crescita socio-culturale per intere generazioni. Non per ultimo nella giornata di ieri è stata pubblicata una determina per una graduale riapertura degli impianti sportivi comunali, palazzetto e campo sportivo. Nel pieno rispetto delle misure e dei protocolli Covid, garantiremo l’utilizzo degli stessi impianti, così come dispongono le normative vigenti. Un piccolo segnale di normalità in un momento così difficile, ringrazio l’Amministrazione e gli Uffici Comunali per l’attenzione che mostrano quotidianamente.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.