Sicurezza e tutela dei negozianti: sottoscritto Protocollo d’intesa tra la Prefettura di Brindisi e le divisioni provinciali di Confesercenti e Confcommerci

Con l’obiettivo di rendere più sicura l’attività dei negozianti, la Prefettura di Brindisi ha implementato un sistema tecnologico di controllo antirapina e sottoscritto con le divisioni provinciali di Confesercenti e Confcommercio il Protocollo d’Intesa del progetto.

Siglato lo scorso venerdì 19 febbraio dal Prefetto Carolina Bellantoni, dal Presidente di Confcommercio, Anna Rita Montanaro e dal Presidente f.f.di Confesercenti, Michele Piccirillo, il documento dispone l’allertamento in tempo reale delle sale operative delle Forze dell’Ordine, attraverso il collegamento diretto con i sistemi di videosorveglianza dei singoli esercizi.

«In caso di furti o rapine – spiega Michele Piccirillo, Presidente di Confesercenti Brindisi e responsabile della sezione di Ostuni –viene automaticamente allertata la Questura, che potrà coordinare gli interventi con maggiore tempestività e precisione. Si tratta di un risultato importante, che rende più sicura l’attività lavorativa dei negozianti, gravemente colpita dalle restrizioni adottate dal governo centrale e locale per contrastare l’emergenza pandemica tuttora in corso. In un periodo di particolare crisi econimica e sociale, oltre che sanitarial’intesa raggiunta assume un valore ancora più importante e fornisce una risposta concreta alla richiesta di sicurezza che arriva dagli operatori di categoria. Subire un furto o essere vittima di una rapina adesso –concludePiccirillo – per un commerciante potrebbe significare chiudere definitamente l’attività. Perciò abbiamo accolto con grande soddisfazione l’iniziativa intrapresa dalla Prefettura di Brindisi, fortemente incoraggiata dalle nostre associazioni di categoria».

Al “Protocollo d’Intesa in materia di videoallarme antirapina con Confcommercio e Confesercenti”, le due associazioni lavoravano infatti già da tempo in stretta sinergia con gli uffici della Prefettura brindisina. Sebbene gli effetti della pandemia e l’aumento di controlli abbiano determinato un drastico calo dei reati di natura predatoria, questo ulteriore strumento di controllo e prevenzione consente, come sottolineato dal Prefetto Bellantoni, il raggiungimento di uno standard più elevato di sicurezza pubblica. Il progetto sarà monitorato periodicamente da parte della Prefettura, che analizzerà il numero degli esercizi aderenti e la validità del sistema tecnologico adottato, che potrebbe essere proposto e implementato eventualmente anche a livello nazionale.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.

BRINDISI.Si è perso il cane Totò, l’ appello disperato della padrona .

Totò, un bellissimo cane, affettuoso, che si è perso presso la struttura commerciale

Brinpark a Brindisi. Totò, che è come un figlio per la propria padrona, una donna

anziana. L’ultimo avvistamento di Totò il 17 mattina, al Parco del Cesare Braico, per

chi avesse  notizie questo il numero di cellulare a cui rivolgersi 3491449713.