BRINDISI.2° Webinar su processo di decarbonizzazione

Si svolgerà Lunedì 1° marzo prossimo dalle ore 15,30 alle ore 17,00 il secondo Webinar promosso dal DiTNE per la presentazione dei contenuti dello studio sugli effetti del processo di decarbonizzazione del polo energetico di Brindisi.


Lo studio, realizzato dal DiTNE su incarico di ARTI, Agenzia per la tecnologia e l’innovazione della Regione Puglia, ha visto una prima fase di ascolto dei principali stakeholder del territorio (istituzioni locali, aziende, forze sociali), chiamati al confronto pubblico nel corso del primo Webinar tenutosi lo scorso 19 febbraio. Il primo obiettivo di tale lavoro è stato rivolto alla individuazione delle minacce e delle opportunità del processo di transizione in atto nel settore energetico che coinvolge pienamente Brindisi e il suo sistema industriale e infrastrutturale.

Il documento, pubblicato sul sito del Distretto (www.ditne.it), individua, altresı̀, alcune progettualità e iniziative utili allo sviluppo del territorio in una logica di pieno e trasparente coinvolgimento delle comunità locali, delle istituzioni, delle forze sociali e delle stesse aziende. Il prossimo webinar del 1° marzo, in particolare, come da programma allegato, sarà dedicato ad un focus sul ruolo delle infrastrutture nell’ambito del processo di decarbonizzazione: il porto, l’area industriale, la Zona Economica Speciale e la Zona Franca Doganale, la logistica e il recupero delle aree dismesse, la ricerca e la dimensione sociale degli investimenti.

Il webinar sarà trasmesso in diretta sui canali social del DiTNE:

Account Twitter: @DiTNE Energia

Pagina Facebook: DITNE – Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia

Profilo Linkedin: DITNE – Distretto Tecnologico Nazionale sull’Energia


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.