“Furbetti dei vaccini”, la magistratura faccia chiarezza.Nota del Consigliere Regionale Pd Maurizio Bruno

“E’ osceno quanto sta emergendo in questi giorni in Puglia. Anche nella nostra regione sembrano esserci centinaia, forse migliaia di ‘furbetti del vaccino’. Ovvero persone che, pur non avendo priorità e diritto, grazie ad amicizie e scorciatoie, hanno ottenuto la propria dose prima di altri.

Ci sono categorie fragili, persone anziane, malati oncologici o con altre patologie gravi che devono avere la priorità. Devono essere vaccinate prima di chiunque altro perché sono loro a rischiare conseguenze gravi, dall’ospedalizzazione alla morte.
E invece dagli elenchi emerge un numero sproporzionato di persone giovanissime, giovanissime, che pur non rientrando nel personale medico o infermieristico, pur non correndo gravi pericoli, hanno già ricevuto il vaccino. Mentre chi dovrebbe avere la precedenza aspetta, nel terrore che il virus lo colpisca a un passo dalla salvezza.
La magistratura deve intervenire immediatamente. E chi ha sbagliato, se di sbaglio si può parlare, deve risponderne davanti a un tribunale della Giustizia italiana. Ammesso che riesca a farsi assolvere prima dal tribunale della propria coscienza”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.