Servizio straordinario di controllo dei Carabinieri delle persone sottoposte agli arresti domiciliari/sorveglianza speciale di P.S. e di persone di interesse operativo. Un arresto e una denuncia.

Nell’ambito del territorio della Compagnia Carabinieri di San Vito dei Normanni, a conclusione di un servizio straordinario di controllo delle persone sottoposte agli arresti domiciliari/sorveglianza speciale di P.S. e di persone di interesse operativo, i militari della Stazione di Mesagne hanno:

‒    tratto in arresto in flagranza di reato, per evasione, una 49enne di Latiano, in atto sottoposta agli arresti domiciliari. In particolare, a seguito di apposito servizio di osservazione, i militari hanno riscontrato che la donna, benché autorizzata ad allontanarsi in una prestabilita fascia oraria pomeridiana di ogni giovedì, nel pomeriggio del 4 marzo è uscita di casa a bordo del proprio ciclomotore e ha raggiunto il Comune di Mesagne, intrattenendosi oltre l’orario consentito. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, la 49enne è stata rimessa in libertà, per proseguire gli arresti domiciliari;

‒    denunciato in stato di libertà per i medesimi reati il convivente 54enne della citata donna, anch’egli in atto sottoposto agli arresti domiciliari, poiché è uscito di casa senza autorizzazione, si è recato in un garage adiacente e, dopo aver messo in moto il ciclomotore della compagna, lo ha parcheggiato sulla pubblica via, attendendo l’uscita della medesima per poi fare rientro in casa.

Complessivamente, sono state controllati 73 soggetti sottoposti agli arresti domiciliari/misure di prevenzione, 99 persone e 40 veicoli, eseguite 7 perquisizioni ed elevate 9 contravvenzioni al codice della strada, ritirato un documento di circolazione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.