Celebrazione a Brindisi del trentennale dello sbarco degli albanesi, la “vittoria eterna“ della solidarietà.

Video Intervista al Presidente del Consiglio albanese Edi Rama .

Il premier Albanese Edi Rama

Una cerimonia che unisce, nel segno della solidarietà e dell’ amicizia, passato, presente, futuro, perché la solidarietà non ha tempo, non ha scadenze, non ha confini e limiti.

Sono gli uomini, i “ veri uomini“, a rendere concreta la solidarietà nei confronti del prossimo, di chi è in difficoltà, come fecero i cittadini brindisini, la comunità, quando accolsero un popolo che fuggiva dalla miseria, dalla disperazione.

Una solidarietà che rimarrà per sempre nel cuore di una comunità che, su altri versanti, vuole ritrovare definitivamente se stessa, appunto, prendendo esempio da un passato che è “ patrimonio“, per sviluppare il futuro .Il trentennale dello sbarco degli albanesi nel porto brindisino, festeggiato attraverso diverse iniziative – organizzate dall’ Amministrazione Comunale, il Consolato, la Regione e l’ AdSP MAM – che hanno arricchito una giornata indimenticabile, coinvolgendo la politica brindisina, i rappresentanti della Regione Puglia e del Governo, chi, per sempre , ringrazierà la comunità brindisina .

Il Sindaco di Brindisi Riccardo Rossi, il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, Pino Marchionna, i consiglieri regionali pugliesi e il Presidente del Consiglio Regionale Loredana Capone, tutte le autorità, il parlamentare Mauro D’Attis, il Presidente dell’ Authority Portuale Ugo Patroni Griffi, consiglieri comunali ed esponenti locali, il Sottosegretario alla Giustizia Anna Macina, e poi lui, il Presidente del Consiglio dell’ Albania Edi Rama, portatore di un commovente messaggio di ringraziamento della comunità albanese, per “l’ eterna solidarietà“.

Tutti insieme, sotto le Colonne Romane, la Scalinata Virgiliana , per consolidare, se ce ne fosse a bisogno, l’ abbraccio tra due comunità che continueranno a volersi bene, perché quanto successo trenta anni fa rappresenta un “ patrimonio inestimabile“, per chi ha regalato solidarietà e quell’ immensa solidarietà l’ ha ricevuta.

Il commosso saluto del primo cittadino Riccardo Rossi, che ha voluto sottolineare “ l’ enorme impegno e dedizione della comunità brindisina allora, in sostituzione delle mancanze dello Stato“, l’ orgoglio e il ricordo di momenti che rimarranno per sempre nella memoria da parte di Pino Marchionna, gli interventi del Governatore Michele Emiliano e di Loredana Capone, l’ impegno istituzionale del Premier albanese Edi Rama “ affinchè questa celebrazione sia consolidata ogni anno “.

E poi, presso la Stazione Marittima, la scopertura della targa di intitolazione del “Portico degli Albanesi“, uno dei momenti più importanti di una giornata indimenticabile, densa di significati, che rimarrà scolpita nel cuore di tutti i presenti, brindisini e albanesi uniti dalla “vittoria eterna della solidarietà“.

Video Intervista

Foto Marcello Altomare


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.