BRINDISI.Commissione pari opportunità,un fatto estremamente grave: la circolazione di un camion vela che inneggia,” Il corpo di mio figlio non è il mio corpo, sopprimerlo non è la mia scelta #stopaborto”.

Alla vigilia della giornata internazionale della donna- che ogni anno riafferma la libertà di scegliere – nella ns città accade un fatto estremamente grave: la circolazione di un camion vela che inneggia:” Il corpo di mio figlio non è il mio corpo, sopprimerlo non è la mia scelta #stopaborto”.

Un’iniziativa firmata da Provita&Famiglia Onlus, accompagnata, in tante città italiane, dall’affissione di manifesti con lo stesso messaggio oscurantista.
La Commissione Pari Opportunità del comune di Brindisi si schiera a fianco delle numerose associazioni già pronunciatesi nel chiedere al Sindaco ed alle istituzioni competenti uno stop alla suddetta inaccettabile provocazione, posta in atto in violazione del diritto alla scelta, riconosciuto dalla L. 194/1978, conquista preziosa ed irrinunciabile nell’inarrestabile cammino delle donne verso la completa libertà di autodeterminazione in ogni campo.


La Commissione Pari Opportunità del comune di Brindisi


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.