COVID, LAVORO FEMMINILE A PICCO A CAUSA DELLA PANDEMIA. LA DENUNCIA DEL SINLAI.

A causa della pandemia, nell’ultimo anno il lavoro femminile è crollato, sia tra i lavoratori autonomi sia tra i dipendenti.
A denunciarlo è Valerio Arenare, segretario nazionale del Sinlai, nel giorno dedicato alla festa dell’8 marzo: “Rispetto al 2019, il lavoro femminile ha subito un tracollo, dato che le donne sono quelle che hanno patito di più i sacrifici e gli sforzi imposti dalla pandemia e dalle conseguenti restrizioni.
Sono 4000 le imprese a gestione femminile che hanno chiuso nell’ultimo anno; inoltre, più del 70 percento dei lavoratori che hanno perso il posto a causa della pandemia è donna. 
Bisognerebbe che lo stato sostenga davvero le donne, al di là di propaganda ipocrita e della deteriore ideologia femminista; approntando politiche serie di sostegno familiare e, contestualmente, di supporto all’inserimento della donna nel mondo del lavoro”.
 
 
 
Area degli allegati


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.