SANITA’, FDI: UNA PDL ANNULLARE E STRALCIARE I PAGAMENTI RICHIESTI DALLE ASL PER PRESTAZIONI MANCATE O FATTE IN PASSATO

“E’ statisticamente provato che una percentuale che oscilla tra il 7 e l’8% della popolazione rinuncia alle cure per motivi economici.

Ora in una situazione cos? tragica sul piano economico e sanitario le ASL pugliesi, negli ultimi mesi, hanno dato il via e vere e proprie vessazioni nei confronti dei pugliesi richiedendo il pagamento di prestazioni sanitarie avvenute nei Pronti Soccorso (senza che ci sia stato il ricovero) o eseguite in errata esenzione o per mancate prestazioni prenotate, con avvisi di accertamento in alcuni casi direttamente indirizzati a minori, ovviamente non obbligati, e privi del visto di esecutorietà dell’atto. Il tutto con grave violazione delle norme sulla privacy come indicate dal GDPR (Regolamento generale per la protezione dei dati personali), e dello Statuto dei diritti del contribuente.

“Una vessazione peraltro inutile e costosa: le ASL, fra impiego di risorse umane e spese di notifica, spendono molto di più dei presunti incassi. Non lo diciamo solo noi, ma anche la Corte dei Conti, nell’ultima relazione, ha certificato che ammonta solo al 7% il recupero coatto delle somme da parte della Pubblica Amministrazione. Senza contare che in questo periodo Covid l’attività di accertamento, riscossione, gestione del conflitto comporta una serie di attività umane che sfociano nel maggior rischio di diffusione dell’epidemia.

“Per questo motivo come Fratelli d’Italia abbiamo presentato una proposta di legge che si compone di un solo articolo: ‘Sono automaticamente annullate e stralciate dalle proprie scritture contabili tutte le rivalse per omesso versamento ed omessa compartecipazione alla spesa sanitaria, riferite ai ticket sanitari dovuti dai cittadini alle Aziende Sanitarie Pubbliche per prestazioni sanitarie erogate precedentemente al 31 dicembre 2020. La presente disposizione si applica altres? alle sanzioni previste per la mancata disdetta delle prenotazioni. La presente legge non prevede impegno di spesa.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.