Vaccino anti Covid: sopralluogo istituzionale nel nuovo hub di Latiano

Questa mattina, il direttore generale della Asl di Brindisi, Giuseppe Pasqualone, ha effettuato il sopralluogo tecnico nella struttura individuata quale sede del centro vaccinale per il Covid-19 a Latiano.  Si tratta del Pio Istituto Caterina Scazzeri, struttura che in passato ha ospitato una casa di riposo.

L’amministrazione comunale aveva messo a disposizione anche altri edifici pubblici, ma la scelta dei tecnici aziendali è caduta sullo Scazzeri in virtù delle caratteristiche dell’immobile che si presta alle esigenze di sicurezza degli spazi e dei percorsi richieste dalla campagna vaccinale. Il direttore generale, accompagnato dal sindaco del paese, Cosimo Maiorano, ha ispezionato i locali, apprezzando il lavoro svolto in sinergia tra Comune e Asl per adeguare a tempo di record l’ex casa di riposo: in pochi giorni, infatti, sono stati allestiti tutti gli ambienti previsti lungo il percorso che si sviluppa attorno al chiostro presente al centro dell’edificio.

“Oggi a Latiano – dice Pasqualone – inauguriamo un altro importante centro vaccinale: prossimamente procederemo con Francavilla Fontana, Mesagne e via via gli altri comuni. Il sindaco ha svolto un lavoro eccezionale: in pochissimo tempo ha concesso la disponibilià di una struttura utile, molto comoda e sicura. Nella prossima settimana vogliamo completare l’allestimento di tutti gli altri centri previsti, poi ci dedicheremo al reclutamento del personale, che ci auguriamo possa dare la propria disponibilità anche a titolo volontario: medici, infermieri e amministrativi. Questo a Latiano è già avvenuto grazie alla collaborazione con l’associazione “L’isola che non c’è”.  La situazione attuale è difficile per tutti: la vaccinazione di massa può essere portata a termine solo con l’aiuto reciproco. Sono sicuro che tutti, a partire dai sindaci, daranno il loro contributo per il successo di questa campagna vaccinale”. 

Ieri, invece, è stato inaugurato l’hub vaccinale di Ceglie Messapica, allestito all’interno del Palasport 2006: nei 1000 metri quadri del palazzetto messo a disposizione dell’amministrazione comunale sono state realizzate 6 postazioni per la somministrazione dei vaccini. “In media questo hub – spiega Stefano Termite, direttore del Sisp della Asl -potrebbe accogliere tra i 400 e i 500 utenti al giorno. Lo spazio è organizzato per garantire la sicurezza in ogni fase dell’attività vaccinale, dall’accoglienza fino al congedo”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.