Centro fauna selvatica di Brindisi. Rilascio uccelli selvatici nel Bosco di Cerano e nelle Saline di Punta della Contessa

Il Presidente della Provincia di Brindisi, Riccardo Rossi, esprime soddisfazione per il fatto che la proficua collaborazione tra la Regione Puglia – Osservatorio Faunistico Regionale di Bitetto, diretto dal Dirigente dott. Domenico Campanile, e il Centro Fauna Selvatica Provinciale si manifesti anche nelle azioni di assistenza a esemplari di fauna selvatica detenuti illegalmente da privati e oggetto di sequestro a cura del Gruppo Carabinieri Forestale di Brindisi.


Recentemente, infatti, il personale direttivo dell’Osservatorio Faunistico e il Direttore Sanitario del Centro Recupero Selvatici Regionale di Bitetto, Prof. Antonio Camarda (Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Bari) hanno organizzato un duplice rilascio in natura, assieme al Centro Fauna Selvatica della Provincia di Brindisi, nel rigoroso rispetto delle normative anti-Covid 19.
Nella Riserva Naturale Regionale “Bosco di Cerano” sono stati rilasciati uccelli selvatici appartenenti a specie protette, curati e riabilitati nel Centro Regionale per cause di origine prevalentemente traumatiche.
Protetti dalle radure e dalla florida vegetazione del bosco, hanno infatti preso il volo esemplari di Poiana, Falco Pellegrino, Sparviere, Gufo comune e Tortora dal collare orientale.
Nel Parco Naturale Regionale “Saline di Punta della Contessa” tra una insenatura marina e la laguna costiera, oltre ad un Gabbiano comune, hanno spiccato freneticamente e chiassosamente il volo coloratissime Beccacce di mare e Volpoche, uccelli acquatici delle nostre zone umide a ridosso del mare, che dopo il sequestro operato dai Carabinieri Forestale a causa di detenzione illegale ed il trasferimento per idonea custodia effettuato dal Centro Fauna Selvatica della Provincia di Brindisi al Centro Recupero Selvatici Regionale di Bitetto, finalmente hanno riconquistato la naturale vita libera, in tempo per la migrazione primaverile e per il periodo riproduttivo.
Un esempio di buona amministrazione, soprattutto in questo momento particolare dovuto alla pandemia da Covid 19, necessario per la legalità e la salvaguardia delle specie protette.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.