Piano vaccinale. Mazzarano: “I caregiver dovranno vaccinarsi contestualmente ai loro assistiti”

“Ai caregiver dovrà essere somministrato il vaccino  anti Covid contemporaneamente ai loro assistiti”.


Il Consigliere regionale del Partito Democratico Michele Mazzarano, di recente intervenuto su questa esigenza, annuncia l’inserimento, tra gli aggiornamenti al Piano Vaccinale Regionale, della disposizione che riguarda coloro che garantiscono un supporto nel quotidiano a disabili e/o in condizioni di estrema vulnerabilità.
“Si tratta di parenti conviventi o anche di estranei al nucleo familiare che, in forma gratuita o per lavoro, si occupano di soggetti appartenenti ad una fetta di popolazione considerata maggiormente a rischio, come disabili e ultra ottantenni. In questo modo – prosegue Mazzarano – vengono tutelati in misura maggiore i più fragili dal punto di vista sanitario, in quanto viene data loro la possibilità  di continuare ad avere le cure necessarie in totale sicurezza. Si  evita inoltre il rischio che il caregiver, nel caso in cui dovesse contrarre il virus,  sia costretto ad interrompere l’attività svolta a favore dell’assistito, creando un importante disagio”.
“Le vaccinazioni per questa categoria sono state predisposte a partire dal 22 marzo fino alla metà del mese di maggio. Toccherà ora ai Direttori Generali e ai Direttori Sanitari delle Aziende Sanitarie Locali – conclude Michele Mazzarano – procedere al più presto per rendere effettive queste ed altre indicazioni, e quindi accelerare decisamente il meccanismo di somministrazione delle dosi”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.