Carovigno. Servizio straordinario di controllo del territorio. Due denunce e due segnalazioni amministrative.

I Carabinieri della Compagnia di San Vito dei Normanni, a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio svolto nel Comune di Carovigno, hanno:

–   denunciato in stato di libertà:

.       un 30enne di Fasano, nel corso di una perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga Cm. 7, l’arma bianca è stata sottoposta a sequestro;

.       un 30enne di Mesagne, sorpreso in stato di alterazione psicofisica alla guida di un’autovettura non di sua proprietà; sottoposto agli accertamenti mediante l’etilometro in dotazione, è risultato con un tasso superiore al limite consentito; la patente di guida è stata ritirata e il veicolo affidato al proprietario. 

–   segnalato all’Autorità Amministrativa, per detenzione per uso personale di sostanze stupefacenti:

.       un 36enne di Latiano, nel corso di una perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di 0,5 grammi di marijuana, occultati nella tasca del giubbotto. Sostanza stupefacente sequestrata e patente di guida ritirata;

.       un 49enne del posto, nel corso di una perquisizione personale e veicolare è stato trovato in possesso di 1,3 grammi di marijuana, celata all’interno della tasca del giubbotto. Sostanza stupefacente sequestrata e patente di guida ritirata.

Complessivamente sono stati eseguiti 4 controlli a persone sottoposte a misure di sicurezza e prevenzione, identificate 69 persone, controllati 42 automezzi, 11 perquisizione eseguite, 5 esercizi pubblici controllati ed elevate 10 contravvenzioni al Codice della Strada.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.