ALTRE “SPACCATE” AI DANNI DI NEGOZI DI BRINDISI – CONFCOMMERCIO: LA SICUREZZA E’ UNA EMERGENZA NELL’EMERGENZA!

Ancora una volta la criminalità organizzata ha colpito il settore del commercio nella città di Brindisi. Nel corso della notte, infatti, si sono verificate tre “spaccate” ai danni di un negozio di abbigliamento in corso Umberto, di una profumeria in corso Garibaldi e di un negozio di ottica in via Appia. 

 A giudicare dalle dinamiche, è possibile che abbia agito un’unica banda nei tre casi. Il che conferma, purtroppo, che questi individui hanno potuto operare indisturbati, nonostante il lockdown imposto durante le ore notturne.

E’ evidente che siamo in piena emergenza-sicurezza, visto che non si riesce a garantire protezione neanche alle attività commerciali situate sui corsi principali dove, peraltro, si verifica il maggior numero di tentativi di furti.

La Confcommercio Brindisi pone con forza, quindi, l’esigenza di intervenire immediatamente a tutela dei commercianti, già colpiti da una crisi senza precedenti. Il tutto, attraverso l’effettiva entrata in funzione dell’intero sistema di videosorveglianza già disponibile e di un maggior numero di pattuglie a controllo della città durante le ore notturne.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.