160° Anniversario della Giornata dell’Unità Nazionale, Sottosegretario Pucciarelli: stesso impegno e stesso spirito di sacrificio di allora per superare questa emergenza sanitaria.

“Celebriamo oggi, a 160 anni dall’Unità d’Italia, le nostre radici e, con esse, quei valori di coesione nazionale, di libertà, di democrazia che costituiscono energie vitali permanenti per la società e per il Paese.

Cerimonie come quella odierna hanno il merito di tramandare i valori ed i principi che hanno guidato gli italiani nella fase della costituzione della nostra Patria e di rinnovare gli ideali tipici del Risorgimento.” – ha detto il Sottosegretario alla Difesa, Stefania Pucciarelli, intervenendo a Genova alla cerimonia del 160° Anniversario della Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera.

“L’evento che stiamo celebrando rappresenta, quindi, una iniezione di fiducia per l’intero Paese che oggi è chiamato ad affrontare questa emergenza sanitaria, la quale, senza lo stesso impegno e lo stesso spirito di sacrificio di allora, sarebbe difficile superare.

Ma oggi celebriamo anche la nostra sacra e amata Bandiera, il Tricolore. Con questa solenne cerimonia vogliamo ricordare quei valori per cui tanti Patrioti morirono nel lento processo di unificazione ed indipendenza della nostra Nazione. A loro, come a tutti i Caduti di ieri e di oggi che si sono sacrificati per il bene comune durante lo svolgimento del proprio servizio alla Nazione, va il nostro pensiero e tutta la nostra riconoscenza.

Tutti noi abbiamo il dovere, nei confronti dei nostri caduti, di mantenere alto l’onore di questo Paese, difenderne il prestigio nei consessi internazionali e di essere protagonisti responsabili della Storia. Un dovere che devono sentire tutti gli Italiani e in misura maggiore i servitori dello Stato. A loro guardano tutti i cittadini che dagli uomini di Stato si aspettano: rettitudine, capacità decisionali, assunzione di responsabilità e iniziative, tali da poter far assumere alla nostra Nazione il ruolo che merita in ambito internazionale.

Quelle stesse qualità e gli stessi valori che le Istituzioni e quanti appartengono alle Forze Armate stanno, in questi mesi, mettendo in campo per aiutare i cittadini ad uscire quanto prima da questa pandemia.” – ha concluso Pucciarelli. 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.