COVID, GEMMATO (FDI): «DA SPERANZA ANCORA NESSUNA RASSICURAZIONE SU VACCINI A SOGGETTI FRAGILI»

«Ancora nessuna garanzia per i vaccini ai soggetti fragili, da parte di un ministro che continua a rincorrere l’emergenza pandemica, piuttosto che governarla.

Abbiamo atteso con fiducia che Speranza pensasse a dare la priorità nei piani vaccinali a categorie fragili, immunodepresse o pluripatologiche. E invece niente: nessun cenno né nel decreto Covid, né oggi in Commissione.
 
Si continua a parlare di accordi tra medici e farmacisti, eppure la legge per i vaccini è stata approvata a dicembre ma ancora non ci sono protocolli di attuazione, dopo quasi 4 mesi. Né c’è traccia di accordi strutturali tra Stato e Federfarma o Assofarm ma soprattutto non esiste una declinazione regionale degli stessi. 
 
Occorre fare presto, pensando ai 50 milioni di vaccini che dovrebbero arrivare nel secondo semestre e che rappresentano una grande occasione per aggredire il virus su tutto il territorio nazionale, invece di inseguirlo».
 
Così, il deputato di Fratelli d’Italia, Marcello Gemmato, nel corso dell’audizione del ministro Speranza alle Commissione riunite Affari sociali della Camera e Sanità del Senato sulle linee programmatiche del suo dicastero e sulla situazione della pandemia di Covid-19.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.