Brindisi. Circola alla guida di una autovettura in apparente stato di alterazione psicofisica e si rifiuta di sottoporsi agli accertamenti sanitari previsti dal codice della strada, denunciato.

Brindisi, i Carabinieri della locale Compagnia – N.O.R.–Sezione Radiomobile, a conclusione degli accertamenti, hanno denunciato un 25enne del luogo per guida di autoveicolo in stato di alterazione psicofisica derivante dall’uso di sostanze stupefacenti.

In particolare, l’uomo, che conduceva un’autovettura per le vie cittadine, è stato fermato e controllato dai militari, i quali hanno accertato che si trovava in evidente stato di alterazione psicofisica e alla specifica richiesta degli operanti, ha rifiutato di sottoporsi ai previsti accertamenti sanitari per verificare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. L’automobilista è stato anche segnalato amministrativamente alla competente Prefettura per detenzione di stupefacente ai fini dell’uso personale, poiché sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di oltre 4 grammi di hashish e marijuana, occultati nella tasca del suo giubbotto, sottoposti a sequestro.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.