BRINDISI.Agorà della sinistra:Una Giunta monarchica

Dopo aver seguito  la presentazione ufficiale della nuova Giunta del Comune di Brindisi e la distribuzione delle deleghe possiamo esprimere alcune considerazioni:

  • gli Assessori nominati sono tutte e tutti di significativa personalità e di qualificato  livello professionale, come lo erano i precedenti sostituiti,
  • le deleghe sono distribuite in modo tale che le materia più attinenti allo sviluppo di Brindisi (Ambiente, Politiche Industriali, in primis, Cultura e Beni Monumentali) sono concentrate nella persona del Sindaco,
  • la complessiva assegnazione delle deleghe evidenzia uno squilibrio che rafforza il ruolo del Sindaco.

Tutto ciò è legittimo però ci chiediamo:

  • quale senso e solidità politica farà seguito ad una crisi che si è ridotta ad un rimpasto senza alcuna verifica di quanto fatto sino ad ora, di quanto si intende fare, acquisendo collegialmente una direttiva di marcia?
  • quali garanzie avrà la Città di essere rappresentata/ascoltata dalla maggioranza politica prima e dalla giunta poi se il primo cittadino si è ulteriormente isolato con questo rimpasto?
  • qual’è il progetto di sviluppo di Brindisi che sino ad ora non si è percepito?

Da parte nostra non possiamo che augurare buon lavoro alla Giunta ed a tutti gli Assessori, i confermati ed i nuovi, perché a noi sta a cuore  Brindisi ma onestamente temiamo che i nodi precedenti non siano stati sciolti e che il futuro amministrativo rischia di essere ancora più ondivago ed indeterminato del recente passato.

 

Il Coordinamento de L’Agorà della Sinistra

SINISTRA ITALIANA


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.