L’OPEN DI TENNIS DI MESAGNE A ILIEV E PAGANETTI

Si è concluso martedì scorso dopo 21 giorni e 299 gare il 2° torneo Open di tennis organizzato dal Circolo Tennis “Dino De Guido” di Mesagne. Una edizione record quella di quest’anno: un totale di 227 iscritti, distribuiti tra 162 uomini e 65 donne.

A trionfare sono stati Juan Ignacio Iliev (CT Lecce), Vittoria Paganetti (CT Bari), Gianmarco Bonillo (CT Garden 77 Lama), Beatrice Veltri (R. Viola Tennis & Sports Lamezia Terme), Marco Salonne (CT Latiano), Silvia Caponegro (CT De Guido Mesagne), Giuseppe Morleo (CT De Guido Mesagne).

Nel tabellone di seconda categoria maschile, l’atto conclusivo si è giocato tra la prima testa di serie, l’argentino del CT Lecce, Juan Ignacio Iliev (2.2) e il terzo favorito del seeding, il giocatore del CT Maglie, Lorenzo Lorusso (2.3). La gara si è dimostrata subito combattuta e, alla fine, la differenza l’ha fatta un break ottenuto dal tennista argentino. Il secondo parziale è stato tutto in discesa per Iliev, che è riuscito ad aggiudicarselo col punteggio di 6-1. Punteggio un po’ troppo severo per il tennista magliese.

L’atto finale del tabellone di seconda categoria femminile, ha visto opposte la tennista argentina, Francesca Rescaldani, prima favorita e classificata 2.4, e la giovanissima barese, 15 anni, Vittoria Paganetti (2.6) che era riuscita già nell’impresa di sconfiggere le teste di serie n.3, Karthiga

La vincitrice del torneo Paganetti con il consigliere del circolo Luigi Pacciolla

Thavarajasingam (2.5), e n.2, Linda Cagnazzo (2.5). La bravissima tennista barese è riuscita sin da subito a portarsi in avanti e ha chiuso l’incontro per 6-3 6-4. Di questa giovane atleta, probabilmente, sentiremo ancora parlare. Lo scorso anno si è laureata campionessa italiana di doppio e a squadre col CT Bari, è giunta sino alle semifinali del singolare ed ha fatto parte della nazionale Under 14.

La finale della gara di terza categoria maschile si è disputata tra Gianmarco Bonillo, 3.2 del Garden 77 Lama (Ta), e il 3.1 Simone Turrisi (CT Ceglie M.). Partita senza storia quella vinta dal primo, col risultato di 6-1 6-2. Bonillo ha bissato, così, il successo ottenuto ad ottobre proprio sui campi del club mesagnese nel Trofeo “Dino De Guido”.

Due outsider sono arrivati, invece, a contendersi il titolo di campione del terza cat. femminile. Infatti, le due finaliste, Beatrice Veltri (3.2 di Lamezia Terme) e Gaia Manca (3.2, Apem Copertino), sono state protagoniste dell’eliminazione in semifinale delle prime due favorite del tabellone, Angelica Nocco e Flavia Coppola, entrambe classificate 3.1. Nel match conclusivo, Veltri è riuscita a prevalere per 7-5 6-4 su Manca dopo un incontro molto equilibrato.

Le finaliste Rescaldani e Paganetti

La finale del tabellone maschile di quarta categoria, è stato un derby latianese: Marco Salonne ha trovato dall’altra parte della rete il compagno di circolo, Carlo Scalone, entrambi con classifica 4.1. Ad avere la meglio è stato il primo che, in un incontro combattutissimo, si è imposto per 6-2 4-6 10/7.

Silvia Caponegro, rappresentante del circolo ospitante, invece, è riuscita nell’impresa di aggiudicarsi due tabelloni conclusivi, quello del quarta categoria e delle NC. Nella prima finale, ha vinto la resistenza della giovane tennista cistranese Melania Eramo (4.1) in tre sets: 2-6 6-2 10/7 lo score in suo favore. Nella finale NC, invece, si è imposta nel derby contro Silvia M. Rizzo col punteggio di 6-0 6-2.

Infine, anche l’atto conclusivo del tabellone NC maschile si è disputato tra due atleti mesagnesi: Giuseppe Morleo e Marco Germanetto. Anche in questo caso, la partita si è risolta alla terza frazione di gioco col punteggio di 6-3 4-6 10/7 a favore di Morleo dopo quasi due ore di gioco.

Nonostante l’alto numero di giocatori provenienti da tutta la Puglia, dall’Emilia Romagna, dalle Marche, dalla Calabria e dalla Basilicata, le limitazioni relative al Covid-19 e le condizioni meteo che hanno messo a dura prova il normale andamento delle gare, l’organizzazione del sodalizio mesagnese è stata ottima, comprovata dalle numerose attestazioni di stima esternate dai giocatori.

A dirigere la manifestazione sono stati il giudice arbitro, Roberto Paiano e il direttore di gara, Marcello Morobianco. 

Appuntamento, ora, ad aprile con il Tennis Trophy FIT Kinder + Sport, torneo dedicato ai più piccoli (U.10, 12, 14 e 16).


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.