PSR, FITTO (FDI): AL 31 MARZO SCORSO L’AVANZAMENTO DELLA SPESA IN PUGLIA E’ PARI A ZERO! E’ CHIARO CHE LA SITUAZIONE RESTA DRAMMATICAMENTE COMPLICATA

“Al 31 marzo scorso registriamo un avanzamento della spesa dei Fondi Europei in Agricoltura, per gli impegni assunti nell’annualità 2018, pari allo 0,00%. 

Abbiamo la consapevolezza che i gap non si possono recuperare in pochi mesi, specie se per gap si intendono milioni e milioni di risorse che la Regione Puglia non riesce a spendere. E’ evidente che non bastava mettere alla guida dell’Assessorato un politico competente e di buona volontà, se poi la struttura continua a mostrare tutti i suoi deficit.

“Spiace ritrovarci di fronte al Report Agea (che si allega) che al 31 marzo scorso dipinge per la Puglia un quadro funesto: la nostra Regione registra un avanzamento della spesa pari al 43,69%, notevolmente inferiore sia alla media nazionale al 59,97% che a quella delle Regioni meno sviluppate al 55,07%.

“La Regione Puglia è sempre e ancora ultima, appunto, con un drammatico 0,00% di avanzamento della spesa dell’anno d’impegno 2018 (regola dell’N+3), rispetto alla media nazionale del 62,22% e delle Regioni meno sviluppate pari al 38,42%. E non possiamo non evidenziare che la Calabria ha già raggiunto il 100% della spesa, come peraltro le regioni Emilia Romagna, Molise, Sardegna, Valle d’Aosta, Veneto e le province autonome di Bolzano e Trento.

“Mentre dobbiamo anche recuperare ci? che non è stato speso sia nel 2019 sia nel 2020, per 95 milioni di euro, per la Puglia l’importo della spesa pubblica da utilizzare entro la fine del 2021 è pari ad euro 334.921.492,25, comprensivo della quota Feasr a rischio disimpegno pari ad euro 201.627.502,81.”


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.