BRINDISI.MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA .Arrestato ex convivente

Non appena 24 ore dopo l’arresto del cittadino pakistano K.U. di anni 32 del 7 aprile scorso, gli investigatori della Squadra Mobile di Brindisi hanno tratto in arresto un soggetto pregiudicato, in esecuzione di un ordine di custodia cautelare emesso dal G.I.P. del Tribunale di Brindisi, su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Il provvedimento è scaturito dall’attività di indagine svolta dalla Squadra Mobile brindisina a seguito della denuncia relativa ad episodi di maltrattamenti presentata dalla ex convivente dell’uomo. Le condotte di violenza e minaccia contestate, si sono protratte nel tempo nei confronti della donna e, in alcune occasioni, anche alla presenza del loro figlio minore. Dopo un periodo di apparente serenità, a seguito della nascita del figlio e della ripresa dell’assunzione di alcolici, la situazione era tornata altamente conflittuale e connotata da litigi ed aggressività dell’uomo. Pertanto, anche in conseguenza della smodata assunzione di alcolici, l’uomo ingiuriava l’ex compagna e la percuoteva scagliandole contro oggetti e suppellettili. Dopo gli adempimenti di rito l’arrestato è stato condotto presso la Casa Circondariale di Brindisi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.