BRINDISI.Si riporta di seguito una nota dell’assessore con delega ai Quartieri Mauro Masiello in risposta alla nota stampa dell’ex presidente del consiglio comunale Pietro Guadalupi.

Non mi appassionano le polemiche, che trovo inutili per l’attività amministrativa e noiose per i cittadini, prenderò quindi il comunicato del “Già Presidente del Consiglio Comunale” come un doveroso invito a comunicare l’attività svolta dall’Assessorato ai Quartieri rispetto al Quartiere Tuturano.

Sono stati svolti diversi incontri con tutte le associazioni tuturanesi che hanno ne hanno espresso il desiderio. In particolare si è intrapresa una proficua collaborazione con una attivissima associazione locale che, dopo aver presentato formale istanza, ha ottenuto in comodato temporaneo la Torre di S. Anastasio, creando in collaborazione con l’amministrazione comunale, un centro/biblioteca/sala studio, aperto a tutti ed al quale, come tanti altri cittadini, ho partecipato personalmente donando un computer. A mero titolo indicativo, è stato installato dal Comune un WiFi gratuito aperto a tutti nella Piazza Regina Elena. In collaborazione con tale Associazione è stato ripristinato il cortile della scuola di via Stazione, aprendolo al pubblico dopo decenni di abbandono, ripristinando la pericolosa cancellata, ripulendo l’area (anche con la collaborazione del Sig. Pietro Guadalupi), dove a brevissimo verranno posizionate quattro panchine donate da Ecotecnica ed una donata dalla farmacia locale a detta associazione. Sono state ripulite da BMS le aiuole presenti, piantumando due carrubi donati all’Associazione da Inner Whell e spostando un albero di Magnolia, che è stato posizionato nel Parco della gioia. In tale cortile verrà posizionata una panchina rossa, per ricordare la lotta alla violenza sulle donne ed un book sharing, il primo a Tuturano, per permettere una maggiore fruibilità culturale del luogo, consentendo ai cittadini di condividere i propri libri. L’assessorato ai Quartieri ha invitato tutte le Associazioni di Tuturano a partecipare al bando “Case di Quartiere”, organizzando anche una riunione presso il centro di dinamicizzazione con la Dirigente comunale al Patrimonio, per poter candidare il centro ad un finanziamento che potrebbe renderlo finalmente operativo. Si sono organizzati incontri presso il Parco della Gioia, anche con l’assessore al Turismo Emma Taveri, per programmare nel periodo estivo un variegato evento di Street art, anche con la presenza di writer di caratura internazionale, affiancati da ragazzi e writer locali. In collaborazione con l’assessore al Verde pubblico Oreste Pinto, si sono svolti sopralluoghi sui parchi del Quartiere insieme all’agronomo comunale ed alla BMS, mettendo in sicurezza gli alberi del Parco della gioia e spostando nel deposito comunale una panchina ed una altalena vandalizzati per ripararli. La panchina verrà colorata a strisce arcobaleno e verrà collocata nel Parco della Gioia. Raccogliendo le indicazioni dei cittadini di Tuturano, si sono inviate segnalazioni al settore Lavori pubblici in relazione alla fermata dell’autobus e ad alcuni tratti di asfalto dissestato. Ringrazio i Tuturanesi per la vivace e produttiva partecipazione alle attività dell’assessorato ai Quartieri, che rimane pronto a collaborare con chiunque voglia migliorare la vivibilità della nostra città. 

 

Avv. Mauro Masiello, Assessore ai Quartieri


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.