SailGP, Taranto: le Frecce Tricolori danno il via al Gran Prix dei catamarani veloci in gara nel Mar Grande

Sabato 5 giugno le Frecce Tricolori dell’Aeronautica Militare stenderanno in cielo il Tricolore sul golfo di Taranto in occasione dell’apertura della seconda tappa – ed unica in Italia – del campionato SailGP, tra le più importanti regate internazionali di catamarani veloci.

Un nuovo appuntamento per il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori”, a pochi giorni dal sorvolo della città di Roma in occasione della Festa della Repubblica, a sottolineare la graduale ripresa in tutto il Paese delle attività sociali, economiche e culturali fortemente ridotte a causa dell’emergenza Covid.

Gioco di squadra, affiatamento, intesa, preparazione, ma anche velocità, adrenalina ed aerodinamica: questi alcuni degli elementi che caratterizzano sia gli equipaggi dei catamarani del SailGP sia i piloti della Pattuglia Acrobatica Nazionale.  “Sono molti i punti in comune tra il nostro mondo e quello delle competizioni in mare: dall’importanza che rivestono le previsioni meteorologiche sul campo di gara, alla tecnologia e ai profili alari delle vele di queste veloci imbarcazioni”, queste le parole del comandante delle Frecce Tricolori T.Col. Gaetano Farina in vista dell’evento. “In qualche modo potremmo associare il ruolo del tattico a quello del Comandante, quello del timoniere al Capo Formazione e così via, per ogni membro delle rispettive formazioni”, ha poi continuato. “Nomi dei ruoli diversi ma con lo stesso obiettivo finale: avere fiducia nel proprio compagno di squadra, essere consapevoli dell’importanza del proprio ruolo all’interno del team e lavorare in sinergia e in sincronia per raggiungere il risultato“.

Da 60 anni la Pattuglia Acrobatica Nazionale ha il compito di rappresentare il Paese ed il Made in Italy nel mondo. Dal 1° marzo del 1961, infatti, gli uomini e le donne delle Frecce Tricolori sono ambasciatori di valori quali unità, senso di appartenenza e della capacità di fare squadra dell’Aeronautica Militare, delle Forze Armate e di tutto il Sistema Paese.

Per questo speciale anniversario, i velivoli MB339PAN delle Frecce Tricolori voleranno per tutta la stagione acrobatica 2021 con delle nuove livree celebrative, realizzate sugli impennaggi di coda e sui lati della fusoliera, che richiamano gli emblemi e le denominazioni delle Pattuglie dei diversi Reparti Operativi dell’Aeronautica Militare che negli anni ’50 si alternarono nel compito di rappresentanza poi assegnato al 313° Gruppo Addestramento Acrobatico “Frecce Tricolori”, costituito sull’aeroporto di Rivolto (UD).

In occasione dell’evento, sul lungomare della città di Taranto – dove ha sede la Scuola Volontari dell’Aeronautica Militare e a cui la Forza Armata è storicamente legata – saranno presenti degli stand promozionali ed una riproduzione della cabina di pilotaggio di uno dei velivoli MB339 della Pattuglia Acrobatica Nazionale, grazie al quale – nel rispetto delle norme anti-Covid – sarà possibile provare l’emozione di salire a bordo dei jet delle Frecce Tricolori.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.