AGRICOLTURA, L’ABBATE (M5S): DAL MIPAAF RISORSE PER COMPENSARE RIPARTO FONDI FEASR. NESSUN TAGLIO PER LA PUGLIA

Il sostegno pubblico per le imprese agricole, in questo momento di estrema difficoltà, non vedrà alcuna riduzione. Come avevamo richiesto, il ministro delle Politiche agricole Stefano Patuanelli è pronto a istituire un Fondo per la compensazione del riparto delle risorse FEASR (Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale) così da reintegrare l’eventuale minore assegnazione complessiva per il biennio transitorio PAC (Politica Agricola Comune) 2021-2022.

Una scelta che abbiamo fortemente auspicato, che sosterremo fermamente e che riesce a superare l’impasse generata dal mancato accordo tra le Regioni”. Lo rende noto il deputato pugliese Giuseppe L’Abbate a margine del question time tenutosi oggi dal MoVimento 5 Stelle a Montecitorio, rivolto al ministro delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali. 
 
“Il ministro Patuanelli, dunque, trova la quadratura del cerchio – prosegue – di una vicenda intricata che spesso ha visto molti, purtroppo, parlare a sproposito. Si è partiti, infatti, da una situazione di stallo, per non parlare di un vero e proprio fallimento, frutto del mancato accordo in Conferenza Stato-Regioni che avrebbe arrecato gravi danni all’agricoltura italiana con conseguente impossibilità di programma e di spesa”.
 
“Ora qualsiasi ripartizione sarà effettuata, presumibilmente 90% criteri storici – 10% nuovi per il 2021 e 70-30% per il 2022, con 92 milioni di euro circa il Fondo complementare ristorerà chi riceverà di meno. Sarà compito delle Regioni e delle Province autonome individuare gli interventi da attuare, in modo coerente con i Piani di Sviluppo Rurale, con l’auspicio che non si verifichino lentezze e farraginosità nella spesa a cui spesso in molti territori abbiamo assistito” conclude.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.