Fasano (Br).«Strada per strada», dalla Regione 850mila euro per strade, marciapiedi e piazze

Il sindaco Zaccaria: «Un altro tassello per una Fasano più vivibile, moderna, senza barriere e che cammina sulla strada del rinnovamento»

Quasi 850mila euro per risistemare strade, marciapiedi e piazze in tutto il territorio di Fasano. Per la precisione è di 846mila il finanziamento ottenuto dal Comune nell’ambito di «Strada per strada», l’iniziativa messa in atto dalla Regione Puglia che ha ripartito circa un milione di euro tra tutti i 257 Comuni della regione. 

«Grazie a questa importante somma potremo aggiungere un altro tassello alla manutenzione delle strade di tutto il territorio fasanese e dei marciapiedi che necessitano di interventi – dice il sindaco Francesco Zaccaria –. Potremo così continuare ancora il lavoro di questi anni, un lavoro costante di rifacimento e di costruzione di nuove vie non solo a Fasano ma anche in tutte le frazioni. Il finanziamento ci consentirà anche di intervenire sulle barriere architettoniche consentendoci di realizzare strade a misura di tutti, sicure e senza ostacoli che possano essere attraversate da tutti in autonomia.  Un altro passo importante per una Fasano sempre più vivibile, moderna, senza barriere e che cammina sulla strada del rinnovamento: la strada giusta».

A partire dalla pubblicazione dell’avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia, i Comuni avranno 5 mesi di tempo per presentare uno o più progetti che, a pena di inammissibilità, siano esecutivi, quindi immediatamente cantierabili. Dall’ammissione al contributo regionale, i Comuni avranno 6 mesi per indire le gare e aprire i cantieri e successivi altri 6 mesi per completare i lavori e rendicontare le spese alla Regione. All’inizio dei lavori, la Regione Puglia trasferirà ai Comuni il 70% delle risorse riconosciute, il restante 30% sarà trasferito alla conclusione.

«Procederemo subito alla realizzazione dei progetti e all’espletamento di tutti gli atti necessari per poter subito partire con l’indizione della gara – dice il primo cittadino – in questo modo rispetteremo i tempi stabiliti secondo le intenzioni della Regione Puglia che vuole terminare il ciclo di opere entro la fine del prossimo anno». 

I 100 milioni di euro sono stati ripartiti integrando due criteri oggettivi ponderati: il numero di abitanti al 1° gennaio 2020 ha pesato per il 55%, la superficie territoriale comunale per il 45%.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.