Francavilla Fontana (Br).Aggiudicata la gara per l’affidamento del punto ristoro, dell’anfiteatro e dei servizi della Villa Comunale

Comincia una nuova stagione per la Villa Comunale “Pietro Palumbo” di Francavilla Fontana. Nelle scorse ore la Commissione giudicatrice ha affidato la gestione del punto ristoro, dell’anfiteatro e dei servizi di manutenzione del più importante parco cittadino all’Associazione temporanea di imprese composta da Ommi Cooperativa sociale, Giba srl e Diesse srl.

Intorno al futuro della Villa Comunale – dichiara il Sindaco Antonello Denuzzo – in questi anni si sono fatte tante ipotesi. La nostra Amministrazione ha scelto di seguire la strada della trasparenza con un bando che ha riscontrato l’interesse di alcuni imprenditori. La Villa rimarrà un luogo pubblico, con orari di apertura più ampi, servizi migliori e con un nuovo punto ristoro. In questo bando gli interessi pubblici e privati hanno trovato un punto di equilibrio che crea vantaggi reciproci. È questo lo spirito della resilienza e ripartenza di cui si parla in questa fase. Auguro buon lavoro alle tre imprese francavillesi che si sono aggiudicate la gara.

Le tre società si occuperanno della Villa Comunale per i prossimi 15 anni pagando un canone di locazione pari a 14 mila euro all’anno, incrementato in fase di gara del 180% rispetto all’importo base previsto dal bando. Saranno a cura del gestore gli interventi di manutenzione straordinaria delle strutture in uso, i servizi di apertura, chiusura, custodia, vigilanza, pulizia e manutenzione ordinaria, compreso il verde pubblico.

La cittadinanza potrà accedere liberamente in tutte le aree del parco, usufruendo delle strutture presenti, ad eccezione dell’anfiteatro e del punto ristoro che sono concessi in esclusiva ai vincitori della gara. L’anfiteatro potrà essere utilizzato dall’Amministrazione Comunale per iniziative pubbliche per 30 giorni all’anno. Allo stesso modo, per 30 giorni all’anno, l’affidatario potrà utilizzare in via esclusiva tutte le strutture presenti nella Villa.

I proponenti hanno posto grande attenzione al tema dell’inclusione sociale, prevedendo l’inserimento nel personale di soggetti fragili che saranno coinvolti in progetti di inserimento lavorativo.

Tante le innovazioni che saranno apportate. Si comincerà con l’individuazione di un’area da adibire a dog park, per passare ad un fitto calendario di appuntamenti fissi, circa 65 all’anno, che aumenteranno l’attrattività del parco pubblico.

In questo percorso saranno coinvolte le scuole, le associazioni culturali e sportive che potranno usufruire degli spazi e progettare attività. Come punto ristoro vedrà la luce, entro tre mesi, un bar con laboratori artigianali di pasticceria e gelateria.

Gli affidatari hanno presentato, inoltre, un’offerta migliorativa con cui si impegnano ad effettuare la manutenzione straordinaria della ringhiera perimetrale e dei cancelli di accesso, la ristrutturazione dei bagni, la manutenzione delle giostrine, l’installazione di un impianto di videosorveglianza e un ampliamento di ulteriori 12 ore settimanali dell’orario di apertura.

La gestione della Villa Comunale, che per il nostro Ente rappresentava una fonte di spesa, grazie all’ingresso dei privati diventa una occasione di sviluppo per la Città con la creazione di nuova occupazione. Scuole, Associazioni e semplici cittadini – conclude il Sindaco – da oggi hanno un nuovo luogo per ritrovarsi e assistere a iniziative o trascorrere semplicemente dei momenti all’aria aperta.”  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.