Emergenza sangue: il questore di Brindisi, un sacerdote e un gruppo di motociclisti rispondono all’invito del Trasfusionale

Dopo i 29 donatori che ieri si sono presentati nel Centro Trasfusionale oggi hanno risposto all’appello il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, don Francesco Pellegrino e un gruppo di biker che ha organizzato un motoraduno finalizzato alla donazione. 

“Con l’arrivo dell’estate – spiega la responsabile del Trasfusionale, Antonella Miccoli – torna l’emergenza sangue. Durante la settimana si presentano pochi donatori e questa carenza di sangue ci crea problemi perché mancano le sacche per i pazienti cronici e gli interventi chirurgici. Per questo abbiamo lanciato un appello: tra ieri e oggi hanno risposto il questore di Brindisi, Ferdinando Rossi, che è ormai un donatore abituale, tre sacerdoti che hanno diffuso la notizia durante la celebrazione della messa, i militari della Brigata Marina di Brindisi – Battaglione San Marco e molti operatori sanitari. Anche i ragazzi di Fuori Fase motor club Brindisi, Salento bikers e Apulia bikers hanno accolto il nostro invito e stamattina hanno organizzato un raduno partito dall’area parcheggio di un centro commerciale in direzione dell’ospedale Perrino. Ringrazio tutti di cuore e spero che queste giornate eccezionali diventino la normalità”.

Per accedere al Centro è necessario prenotarsi al numero 0831 537274. La donazione di sangue è una procedura sicura, svolta nel rispetto di tutte le norme anti Covid.  


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.