BRINDISI.Incontro a Palazzo di Città sul futuro del Centro Enav di Brindisi

Nella mattinata di oggi, 21 giugno 2021, il sindaco Riccardo Rossi e il consigliere regionale Maurizio Bruno hanno incontrato presso Palazzo di Città i referenti delle rappresentanze sindacali del Centro di Controllo Enav dell’Aeroporto di Brindisi.

Si è discusso in merito alle problematiche inerenti il Piano industriale di Enav, evidenziando le criticità conseguenti l’accentramento delle sedi di Roma e Milano, che porterebbero al depauperamento del Centro di Brindisi in termini di risorse prefessionali e tecnologiche.

Il sindaco e il consigliere regionale hanno espresso anche la loro contrarietà rispetto a quanto appreso dalla stampa del possibile trasferimento dei lavoratori su base volontaria, una metodologia che porterebbe allo svuotamento di competenze del Centro di Brindisi.

Il consigliere regionale, Maurizio Bruno, ha proposto di convocare una seduta della Commissione regionale sullo Sviluppo economico in cui audire, oltre ai sindaci di Brindisi e Bari, le organizzazioni sindacali e il presidente di Enav, allo scopo di ridiscutere il Piano industriale.Nei prossimi giorni il sindaco Rossi e il consigliere Bruno aggiorneranno il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla proposta in questione.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.