AGRICOLTURA, L’ABBATE (M5S): PRONTI 680 MILIONI PER IL RIFINANZIAMENTO DELLA ‘NUOVA SABATINI’

 “Pronto un emendamento del Governo al decreto Sostegni-bis per stanziare 680 milioni di euro finalizzati al rifinanziamento della cosiddetta ‘Nuova Sabatini’.
 

Una misura che rappresenta uno dei principali strumenti agevolativi nazionali che persegue l’obiettivo di rafforzare il sistema produttivo e competitivo delle piccole e medie imprese, agricole e agroalimentari in particolare, attraverso il sostegno all’acquisto o leasing di macchinari, impianti, beni strumentali, attrezzature, hardware e beni immateriali come software e tecnologie digitali a uso produttivo. Auspichiamo, dunque, che le imprese possano presto tornare a investire in beni strumentali grazie allo strumento del Ministero dello Sviluppo economico che ha visto la chiusura dello sportello per la presentazione delle domande a partire dallo scorso 2 giugno”. Lo dichiara il deputato Giuseppe L’Abbate, esponente M5S in commissione Agricoltura alla luce dell’annunciato rifinanziamento da parte del Governo dello strumento di incentivi alle imprese ‘Beni Strumentali – Nuova Sabatini’.
 
La misura – prosegue -, resa ancor più interessante dalle modifiche e semplificazioni dell’ultima Legge di Bilancio, potrà contare dunque su somme davvero ingenti con cui si mira a soddisfare una crescente richiesta di finanziamenti per il rilancio post-pandemia“.
 
Dal 2014 ad oggi, oltre 67mila imprese hanno potuto beneficiare dei vantaggi con un investimento medio di circa 200mila euro per 126.237 domande ricevute e un contributo erogato di circa 2,1 miliardi di euro a fronte di 25 miliardi di euro di finanziamenti concessi dagli istituti bancari” conclude.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.