Fasano (Br).Intitolazioni strade, due vie per Ernest Verner e Domenico Modugno

Il sindaco Zaccaria: «Con questo progetto onoriamo la memoria collettiva con azioni concrete e disegniamo la nuova Fasano. una città con le radici saldamente piantate nel futuro»

Con le due strade a Ernest Verner e Domenico Modugno si conclude il percorso di intitolazione di nuove strade a Fasano. Per volare verso il futuro dipingendo preziose vie di memoria collettiva. 

Giovedì 17 giugno con la consegna delle pergamene in piazza Ciaia e lo scoprimento delle targhe si è svolta la cerimonia di intitolazione di due strade per Ernest Verner, pittore e animalista nato nel 1918 a Znojmo, in Moravia, ma vissuto a Fasano dal 1972,  e Domenico Modugno, il cantautore pugliese di Polignano a Mare famoso in tutto il mondo con «Nel blu dipinto di blu». 

Durante la piccola cerimonia tenuta in piazza Ciaia, il sindaco Francesco Zaccaria e l’assessore alla Toponomastica Luana Amati, dopo aver ricordato i due personaggi leggendo una breve biografia, hanno consegnato una pergamena ricordo ai soci fondatori dell’associazione «Amici di Ernest Verner» e ai parenti di Domenico Modugno. 

A seguire si è proceduto con lo scoprimento della segnaletica sul posto, in una via nei pressi dello Zoo Safari per Verner, luogo per lui particolarmente importante, e a Torre Canne, in un’arteria stradale adiacente al mare, tanto caro a Modugno.

«Con l’intitolazione di nuove strade, che concludiamo con le vie per Verner e Modugno, completiamo un percorso che l’amministrazione comunale ha fortemente voluto, anche per rispondere all’esigenza reale di tanti concittadini, che vivevano in strade prive di nome e numero civico – spiega il sindaco Francesco Zaccaria –.  Le storie di questi volti hanno scritto pagine di vita e dato esempi da seguire. Sono storie alle quali abbiamo voluto tributare un riconoscimento che mancava nella nostra città, colmando un vuoto nella memoria collettiva della comunità.  Anche questa è la nuova Fasano: una città con le radici piantate nel futuro, che sa rispondere ai bisogni quotidiani, come quelli dei nuovi quartieri e delle famiglie che li popolano.

Questo progetto, realizzato in collaborazione con l’assessore Luana Amati e del dirigente Antonello Carrieri, che ringrazio per l’impegno e la cura nell’iter amministrativo, percorre tre direttrici: onorare le figure locali, quello che hanno dato alla comunità e l’esempio con il quale ci guidano verso un futuro di unità e di bellezza; celebrare il sacrificio delle vittime delle mafie: Falcone, Morvillo, Borsellino, Livatino, Impastato si battevano anche per il loro territorio, per preservarlo bello e vivibile, al riparo dalle speculazioni e dal terrore della criminalità organizzata; infine, ricordare personalità di caratura nazionale e internazionale, tra cui mi piace citare Gianni Rodari, che ha saputo unire con la bellezza della sue pagine adulti e bambini, parlando la lingua universale di ogni generazione e di ogni epoca. La memoria non è solo ricordo: è programma di vita e impegno concreto per il domani».

«Con le ultime intitolazioni sono in totale 22 le strade che da oggi porteranno il nome di personalità che hanno fatto la storia dell’Italia e di Fasano – dice l’assessore alla Toponomastica Luana Amati –. È il giusto tributo alla memoria di esempi di vita straordinaria, è un doveroso riconoscimento a donne e uomini tra i più illustri del nostro territorio e di livello mondiale che attraverso la propria vita ed azioni messe in campo restano modelli universali da prendere ad esempio ogni giorno».


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.