La città di Mesagne si candida a Capitale del libro: l’avviso per le associazioni e i cittadini che intendono partecipare

Il ministero della Cultura, direzione generale Biblioteche e Diritto d’Autore, ha indetto la procedura di conferimento del titolo di “Capitale italiana del libro” per l’anno 2022.

Mesagne possiede i requisiti per partecipare potendo dimostrare di aver sostenuto ed attuato progetti di qualità che perseguono obiettivi di miglioramento dell’offerta culturale, per favorire l’inclusione sociale e contrastare i fenomeni di povertà educativa, tenuto conto delle esigenze della comunità locale di riferimento”, dichiara il sindaco Antonio Matarrelli. Possono concorrere a tale titolo i Comuni che elaborino un progetto culturale, comprensivo delle attività previste per un anno, con il dettaglio degli interventi programmati, che dovranno essere rappresentati in un dossier completo in cui dovranno essere indicati gli obiettivi previsti e l’analisi di sostenibilità economico-finanziaria.

Nel dossier dovranno essere descritte anche le attività che fanno riferimento ai “Patti locali per la lettura” poste in essere dal Comune nel biennio 2019- 2020”. Nel caso del Comune di Mesagne, riconosciuto “Città che legge” dal Centro per il libro e la lettura, – aggiunge il consulente alle Politiche culturali e scolastiche Marco Calò – le iniziative previste sono state messe in campo a seguito della delibera di Giunta dello scorso gennaio”. Il progetto culturale, con allegato il dossier di candidatura che il Comune di Mesagne dovrà presentare al MiC entro il prossimo 11 luglio, comprende un programma di iniziative ricco ed articolato che coinvolgerà l’intera comunità mesagnese. A tale scopo, si invitano tutte le realtà interessate ad inviare la propria adesione. Saranno prese in considerazione anche le proposte presentate da singoli cittadini.

La manifestazione di interesse dovrà essere compilata dagli interessati secondo il modello allegato e dovrà pervenire tramite posta elettronica ordinaria o certificata all’indirizzo: biblioteca@comune.mesagne.br.it entro il prossimo 30 giugno, specificando nell’oggetto “Candidatura della Città di Mesagne al titolo di Capitale italiana del libro per l’anno 2022. Disponibilità all’adesione”. Le procedure per la definizione della candidatura da inoltrare al ministero sono a cura della dott.ssa Alessia Galiano, direttore scientifico della Biblioteca e del Museo “Ugo Granafei” della città di Mesagne. Il bando ministeriale, l’avviso e il modello per la manifestazione di interesse sono disponibili sul sito istituzionale del Comune di Mesagne. Per ulteriori informazioni chiamare ai numeri 0831.732286/7/8.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.