BRINDISI Oggiano (FDI):IL COMUNE FA UN AVVISO RIVOLTO ALLE SOCIETA’ SPORTIVE PER L’UTILIZZO DI FASCE ORARIE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E PALESTRE SCOLASTICHE

L COMUNE FA UN AVVISO RIVOLTO ALLE SOCIETA’ SPORTIVE PER L’UTILIZZO DI FASCE ORARIE DI IMPIANTI SPORTIVI COMUNALI E PALESTRE SCOLASTICHE ALCUNI/E DEI/DELLE QUALI NON DISPONIBILI O NON UTILIZZABILI O IN DEGRADO STRUTTURALE

     In questi giorni, il Comune di Brindisi ha lanciato puntualmente l’avviso pubblico per assegnazione d‘uso temporaneo (spazi orari/fasce orarie) di impianti e strutture sportive comunali  alle Federazione Sportive, Discipline Sportive Associate, Enti di Promozione Sportiva, Società ed Associazioni Sportive ad esse affiliate.

     Forse qualcuno, è rimasto fermo nel tempo passato, quando Brindisi veniva inserita come Città europea  dello sport 2014, e gli impianti erano tutti o quasi tutti efficienti e disponibili seppur anche allora con qualche criticità.

     Nell’avviso degli impianti Comunali che sono stati inseriti nell’allegato dell’avviso, vengono inseriti  impianti sportivi in degrado e non più disponibili   come ad esempio il campo di calcio della  Torretta del Rione Paradiso, diventato teatro di versamento di rifiuti, quello del Rione Perrino, il campo di calcetto di Masseriola diventato a tutti gli effetti parcheggio di pertinenza degli spettatori delle partite di basket, oppure non omologati come ad esempio il campo di calcio di Bozzano.

     Alcune palestre scolastiche inserite sempre nell’allegato dell’avviso pubblico non sono disponibili o agibili. 

     Ogni anno  si arriva prima dell’inizio delle attività sportive senza un’idea chiara e/o   piano di gestione e manutenzione soprattutto a tutela dello sport Dilettantistico Brindisino e non solo, per  iniziare l’anno sportivo senza alcun problema di logistica ed altro ancora.

     E non basta brandire politicamente dal punto di vista comunicativo  il nuovo costruendo Pala Eventi che segue dinamiche differenti rappresentando una struttura per uno sport come il basket e/o eventi da godere come spettacolo e non come strumento di pratica sportiva soprattutto dilettantistica. 

    Ancor più grave non avere avuto una chiara visione sulle  piscine comunali (Marimisti a S.Elia e Masseriola) ritenute da sempre il vero fiore ad occhiello dell’impiantistica sportiva brindisina, non solo per la nostra Comunità, ma anche per le numerose Società che gravitano nel campo del nuoto.

    A tutt’oggi  le due strutture sono chiuse ormai da anni, così come purtroppo avevo abbondantemente previsto in tempi non sospetti, ed hanno subito evidenti ed ingenti danni e la scelta  politica di questa Amministrazione  di metterle in vendita non ha prodotto nessun risultato se non quello di essere inutilizzabili lasciando migliaia di sportivi agonisti e semplici praticanti senza una struttura pubblica del nuoto.

    Nel 2015 gli impianti a disposizione dei cittadini di Brindisi si attestavano intorno al 3% del patrimonio immobiliare: oggi siamo vicino all’1%!

    Facciamo capaci sportivi Brindisini, affidiamoci ai santi patroni.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.