BRINDISI.Dichiarazione Francesco Cannalire, segretario cittadino Pd Brindisi, su conferenza stampa per le opere della cassa di colmata connesse agli accosti di Sant’Apollinare

“Questa mattina ho partecipato alla conferenza stampa di presentazione delle opere della vasca di colmata connessa agli accosti di Sant’Apollinare. Il progetto, che ha scontato una procedura autorizzativa compatibile con un’opera di imponente portata, è stato rimodulato per andare incontro ad ogni esigenza ed aspettativa politica e tecnica.

La forzata lettura conflittuale che si è inteso dare in questi anni al confronto tra i vari enti che hanno legittimamente esercitato le prerogative previste dalla legge, ha rappresentato un esercizio di cui si poteva fare a meno. Ora però è giunto il tempo di dare riscontri concreti alle opere necessarie per il porto e la notizia, così come annunciato oggi, dell’imminente firma della ‘determina a contrarre’ da parte dell’Autorità di sistema portuale del Mar Adriatico Meridionale per la realizzazione del pontile con briccole è un passo in avanti. Siamo fiduciosi che nelle more delle procedure previste per la realizzazione della cassa di colmata, si possa individuare una soluzione temporanea per l’abbancamento dei sedimenti e quindi procedere subito per le opere dei nuovi accosti di Sant’Apollinare, a nostro avviso, fondamentali per il vero rilancio crocieristico del porto medio che passa anche attraverso la valorizzazione a terminal di parte del capannone ex Montecatini.
In conclusione, quindi, ci auguriamo, battute a parte, che la collaborazione e il rispetto delle singole posizioni possano rappresentare un valore aggiunto per lo sviluppo pieno dello scalo portuale brindisino”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.