Mesagne (Br).Riccardo Noury e Lorenzo Tosa nel Festival del Libro Emergente

Venerdì 9 e sabato 10 luglio doppio appuntamento con la lettura in piazza Commestibili. Ospiti del Festival del Libro Emergente ci saranno rispettivamente Riccardo Noury e Lorenzo Tosa. Il Festival è patrocinato dalla Città di Mesagne e si inserisce nel più ampio cartellone di “Mesagne città che Legge”.

Riccardo Noury, portavoce Italia di Amnesty International, sarà ospite venerdì 9 Luglio, alle ore 20.30 in Piazza Commestibili, per affrontare temi inerenti i diritti civili. L’occasione è data dalla presentazione del libro “La stessa lotta, la stessa ragione” che racconta le storie di 27 donne e delle loro battaglie per il rispetto della libertà e dei diritti umani, spesso negati nei Paesi d’origine. Ospiti della serata la giornalista Sara Lucaroni e l’On. Giovanni Luca Aresta, Presidente del Gruppo M5S in Commissione Difesa a Montecitorio, gli ospiti saranno salutati dal Sindaco Toni Matarrelli.

Sabato 10 Luglio, sempre alle ore 20.30 in Piazza Commestibili, Lorenzo Tosa presenterà il suo libro “Un passo dopo l’altro”, edito da Mondadori. Lorenzo Tosa, giornalista e direttore della testata on line Next Quotidiano, affronterà con il sindaco Toni Matarrelli temi come il razzismo, il bullismo e l’integrazione. Aspetti che l’autore ha raccontato nel libro frutto di un viaggio in treno che ha compiuto all’indomani della prima ondata della pandemia.

Entrambi gli appuntamenti saranno moderati da Regina Cesta e Cosimo Saracino, curatori del Festival. Durante le serate sarà possibile acquistare il libro e incontrare gli autori. Si ringraziano i partner Cantina Sampietrana, Ottica Cuppone, Officina Design e Rina Rizzi la bottega del gioiello e artigianato pugliese.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.