Attivato il centro diurno “San Francesco da Paola” ad Ostuni

È attivo ad Ostuni il centro diurno “San Francesco da Paola” per persone non autosufficienti. La struttura è gestita dalla Cooperativa OSA titolare dell’autorizzazione per il funzionamento della RSSA Pinto-Cerasino. Il centro diurno, collocato nelle stanze dell’antico convento, è un servizio importante e innovativo che darà sollievo a tanti anziani e alle loro famiglie. 

A poter usufruire del centro sono le persone con demenza associata o meno a disturbi del comportamento residenti nel territorio ostunese. Un’équipe multidisciplinare accoglie gli utenti coinvolgendoli in attività finalizzate a controllare e contenere i processi di deterioramento cognitivo, i disturbi del comportamento oltre che stabilizzare e recuperare le capacità funzionali e socio relazionali dei pazienti. 

Il servizio è attivo dal lunedì al sabato, dalle ore 9.00 alle ore 17.00 con eventuale flessibilità (in entrata o in uscita) a richiesta dei familiari. Il centro diurno, accreditato dalla Regione Puglia, è formato da due sale polifunzionali, uno spazio di fisiochinesiterapia, un laboratorio cucina, una zona relax attrezzata con letti e poltrone, una zona beauty, un giardino ed una terrazza panoramica. Tra i servizi, con una spesa aggiuntiva, è possibile attivare il trasporto da e per il domicilio dell’utente. Il centro diurno “San Francesco da Paola” offre anche assistenza religiosa e attività ricreative sul territorio. 

Per eventuali informazioni rivolgersi al 342 7569490 – mail: rsa.ostuni@osa.coop 


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.