BRINDISI. Difficile situazione in cui si abbandonano per strada i lavoratori DCM.Sit in ed incontro rossi ex gse

Cobas,Fismic, Uglm, Comitato Cassaintegrati DCM, RSU DAR hanno svolto il programmato sit in e con la partecipazione dlla Fim-Cisl hanno svolto un incontro con il Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi.

Gli interventi sindacali e del rappresentante dei cassaintegrati hanno rappresentato al Sindaco la difficile situazione in cui si abbandonano per strada i lavoratori DCM mentre arrancano quelli di DAR.

L’impegno fattivo richiesto al Sindaco è diventato però qualcosa di concreto:

alla programmata riunione del 14 Luglio in Prefettura a Brindisi il Sindaco Rossi, a nome di tutti , chiederà la partecipazione al tavolo dei rappresentanti di DCM che non comparivano in elenco.

Solo così potremo iniziare a costruire la possibilità di rimanere uniti come lavoratori, traguardare insieme la possibile ripresa dei mercati aeronautici od altre possibilità ancora.

L‘assemblea di questa mattina ha confermato la volontà di andare a Bari Venerdì 16 Luglio alle ore 9,00 da Michele Emiliano per chiedergli di mantenere l’impegno preso con i cassaintegrati DCM durante la campagna elettorale.

La solidarietà raccolta con Enti ed Istituzioni Pugliesi dovrà portare successivamente ad un incontro al MISE,ministero dello sviluppo economico, per   raccogliere piani industriali seri e tenere agganciati i lavoratori DCM al fruppo DEMA.

Cobas,Fismic, Uglm, Comitato Cassaintegrati DCM,Rsu DAR


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.