Cinghiali. Galante (M5S): “Oggi il tema affrontato seriamente in aula. Gli agricoltori meritano rispetto, non di essere usati per farsi pubblicità”

Nota del consigliere del M5S Marco Galante


“Al contrario di quanto affermato dal centrodestra, oggi in aula non solo è stato affrontato il tema dei ristori dei danni provocati dai cinghiali, ma di fatto la mozione che si sarebbe voluta portare in Consiglio è ampiamente superata dal lavoro fatto dall’assessore Pentassuglia. L’8 luglio l’università di Bari ha consegnato all’assessorato all’agricoltura il piano di monitoraggio dei cinghiali, da cui si parte per attivare le altre procedure. Domani il piano faunistico regionale passerà dalle commissioni consiliari competenti e giovedì prossimo lo stesso piano assieme al calendario e al programma venatorio passerà dal Comitato Faunistico Regionale. Quello che i consiglieri di centrodestra volevano fare era presentare una mozione, di fatto inutile, per poi prendersi i meriti del lavoro fatto ben prima di oggi. Evidentemente la sola cosa che gli interessava era farsi pubblicità e il loro risentimento nasce dall’avergli rovinato i piani. La problematica va affrontata in maniera seria, per questo al posto della mozione, in conferenza dei capigruppo avevo proposto di discutere il tema in Commissione, con gli atti a disposizione. Oggi l’assessore Pentassuglia si è impegnato a girare a tutti i capigruppo la documentazione che sarà esaminata domani nelle Commissioni e giovedì dal Comitato Faunistico, in modo da poter presentare emendamenti e produrre atti concreti. Gli agricoltori meritano rispetto, non di essere usati per propaganda politica”.


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.