BRINDISI.primo congresso provinciale della Confael comparto Industria e Metalmeccanici

“Nella giornata di martedì 13 luglio, si è tenuto a Brindisi il primo congresso provinciale della Confael comparto Industria e Metalmeccanici, alla presenza del Segretario Nazionale del comparto Claudio Capodieci.


La Confael comparto Industria e Metalmeccanici nel territorio di Brindisi rappresenta una realtà importante nel tessuto produttivo con la sua presenza in grosse aziende come GE AVIO, e medio e piccole aziende come la Cimi Spa, la Leucci Group, le Office Depasquale, la Weldingduebi, la Tecnogal Service, la Brigante Srl, la Orion, la Scandiuzzi Spa, la SKF Industrial Spa, la Comosud Srl, e con i propri quadri sindacali sigg. Gismondi Fernando, Maggiore Salvatore, Dello Monaco Davide, Blonda Daniele, Simmini Piepaolo, Prutentino Alessandro, Vozza Pierluigi e Mastrogiacomo Marcello hanno eletto all’unanimità Segretario Prov.Le del comparto Industria e Metalmeccanici di Brindisi il sig. Baldari Alessandro.


Il Segretario Nazionale del comparto Claudio Capodieci, nel ringraziare i presenti per la loro partecipazione all’evento e per il loro impegno costante sul territorio, ha indicato le linee guide per raggiungere una maggior rappresentatività nel prossimo futuro, esprimendo come le basi siano già ben solide e ci siano tutti i presupposti per raggiungere ottimi risultati, attraverso un gruppo coeso e ben strutturato.


Il Segretario Nazionale, a nome suo, dei presenti, e della Confael tutta, auspica ed augura un buon lavoro a ciascun quadro sindacale, ed in particolar modo al neo segretario provinciale Baldari Alessandro.

Un in bocco al lupo a tutti voi!


Gen.le Lettore.

Dall'inizio della emergenza Sanitaria derivata dalla epidemia Covid-19 i giornalisti di brindisilibera.it lavorano senza sosta per dare una informazione precisa e affidabile, ma in questo momento siamo in difficoltà anche noi. Brindisilibera.it è una testata stampa online appartenente alla Associazione Culturale Flashback e si è sempre sostenuta con i grossi sacrifici personali da Giornalisti Freeland, non percedendo provvidenze, contributi, agevolazioni qualsiasi pubbliche o sponsorizzazioni lasciando libera la informazione da qualsiasi influenza commerciale.Ma in questo periodo di emergenza con la situazione che si è venuta a creare le condizioni economiche della associazione non permettono più ancora per lungo tempo di proseguire nella attività. Se sei soddisfatto della nostra conduzione della testata stampa ti chiediamo un aiuto volontario per sostenere le minime spese a cui comunque dobbiamo dar fronte attraverso un gesto simbolico con una donazione..

Ti ringraziamo per l'attenzione.